AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

CON IL SENNO DI PRIMA

Posted by ambienti su giugno 28, 2007

In consiglio comunale a Caserta, il 14 giugno scorso ^ , il rappresentante del Comitato Emergenza Rifiuti, Giuseppe Messina, ha detto che la cosiddetta “emergenza rifiuti” è un artificio creato e destinato a durare per favorire gli interessi economici di una certa società d’affari. Il suo discorso non è stato seriamente preso in considerazione dai consiglieri della maggioranza. Ora le stesse cose comincia a dirle la magistratura di Napoli. Oggi, e probabilmente nei prossimi giorni, ne parleranno i giornali.
Se negli ultimi mesi le tesi dei Comitati No Uttaro fossero state ascoltate, forse ora i politici avrebbero qualche problema in meno nel gestire il ciclo dei rifiuti e qualche possibilità in più di non essere travolti dal pasticcio. Forse c’è ancora qualche occasione di ravvedimento operoso. Ma da tempo i politici italiani hanno difficoltà persino ad agire “con il senno di poi”. Figuriamoci con il “senno di prima” che a Giuseppe Messina ha fatto pronunciare in Consiglio queste parole: «Le azioni intraprese dal commissario di governo sono insufficienti e forse strumentali per risolvere problemi di altra natura. Si pensi alla FIBE e alle banche che avanzano crediti enormi da quella società del gruppo Impregilo».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: