AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

VOGLIA DI NORMALITÀ

Posted by ambienti su luglio 13, 2007

Questa volta proponiamo tal quale – nel seguito – un comunicato stampa della Provincia di Caserta in data 13 luglio. Saremmo pieni solo di speranze nell’apprendere che entro la fine del mese si partirà con la bonifica del sito di trasferenza e di quello di stoccaggio in area Lo Uttaro, che si darà impulso alla differenziata, che finalmente un Osservatorio regionale sulla sicurezza alimentare potrà dirci qualcosa sulle pecore che pascolano da quelle parti ^ . Purtroppo, però, sull’immediata e indispensabile chiusura della discarica, riaperta e funzionante contro leggi e norme e in cui si sversano rifiuti vietatissimi ^ , non c’è una parola nel comunicato.
Ancora non è chiaro cosa bisogna aspettarsi dalle “risposte piene” promesse dal presidente De Franciscis alla voglia di normalità dei cittadini. L’ultima volta che abbiamo sentito direttamente De Franciscis, secondo lui vivere tra i veleni e la Grande Puzza de Lo Uttaro era abbastaza “normale”: a chi ancora una volta contestava la scelta di riaprire la discarica lui ha replicato, mentendo: “Voi la puzza ce l’avete da 14 anni!” ^ .
Non manca nel comunicato la solita sottolineatura della “sintonia” tra tutte le istituzioni. Solito scaricabarile, tanto più necessario maturando ora la probabilità che a contestare la gestione della discarica Lo Uttaro intervengano anche i carabinieri e la magistratura. A fiuto – purtroppo ormai siamo allenati – diremmo che per ora da De Franciscis arrivano solo altre chiacchiere. Vedremo.
Resta fermo che la principale sintonia che vorremmo realizzata per Lo Uttaro è quella dell’ambiente con il nostro naso e con la nostra voglia di vivere fuori dalle condizioni di allarme sanitario irresponsabilmente create con la riapertura e le gravissime anomalie di funzionamento dell’impianto.

Ambiente, partiti gli interventi di bonifica
Il via sul litorale, entro luglio anche a Lo Uttaro

Con l’avvio delle attività di bonifica dei siti inquinati sul litorale domizio, fra i 49 inseriti nel Sito di interesse nazionale Litorale domizio-Flegreo e Agro Aversano, si può dire che cominciamo a dare le prime, concrete risposte sotto il profilo della normalizzazione ambientale delle nostre aree. I lavori sono partiti sulle spiagge del litorale casertano (Baia Felice e Mondragone) e alla Sogeri di Castel Volturno, e vedono impegnati operai della Recam. Da settembre entreranno in azione anche quelli Jacorossi. Contiamo entro la fine di questo mese di dare il via anche alla bonifica del sito di trasferenza e di quello di stoccaggio in località Lo Uttaro di Caserta”. E’ quanto annunciato alla stampa dal presidente della Provincia e sub commissario per l’emergenza rifiuti in Terra di Lavoro, Sandro De Franciscis.
Al capitolo del recupero e della messa in sicurezza delle aree più degradate sotto il profilo ambientale in provincia, De Franciscis ha aggiunto che “i passi successivi riguarderanno la bonifica dell’ex Foro Boario a Maddaloni e dell’area di Santa Veneranda a Marcianise”. Il presidente della Provincia ha incontrato i giornalisti di ritorno da Napoli, dove con il presidente della Regione, Antonio Bassolino, e il presidente della Provincia di Napoli, Dino Di Palma, ha fatto il punto della situazione anche in relazione ad una serie di provvedimenti assunti sempre oggi dalla Giunta regionale. A tale riguardo, De Franciscis ha annunciato lo stanziamento di un milione di euro destinato alla città di Caserta “per rafforzare il capitolo della raccolta differenziata, per la quale – ha ricordato il presidente della Provincia – va segnalata anche la partenza di un programma più incisivo da parte di tutti e quattro i Consorzi di bacino nei comuni di competenza”. Ancora in relazione alle misure adottate dalla Giunta regionale in tema di ambiente e salvaguardia della salute, De Franciscis ha annunciato che Caserta diverrà sede dell’Osservatorio regionale sulla sicurezza alimentare che sarà istituito presso l’Istituto zooprofilattico per il Mezzogiorno. “Vorrei sottolineare il mio apprezzamento – ha concluso De Franciscis – per la totale sintonia e collaborazione fra tutte le istituzioni, Commissariato per l’emergenza rifiuti, Regione Campania, Provincia e Prefettura di Caserta, nel tentativo di fornire risposte piene e interventi concreti alla voglia di normalità che si leva dalle comunità della nostra provincia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: