AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

PRESIDENTE DI CESSO

Posted by ambienti su luglio 14, 2007

Sarà pur vero che «Caserta è un cesso», come ieri ha ripetuto tre volte il presidente della provincia Sandro De Franciscis – lo riportano i giornali di oggi – riferendosi alla situazione ambientale, nel corso del Convegno “Terre di Radici” al Belvedere di San Leucio. Tutto sommato la definizione può valere come sintesi di quello che da anni denunciano le associazioni per l’ambiente sulla base di inchieste, studi, indagini delle forze dell’ordine, atti della magistratura. Però sfoderare ora questa realpolitik dai toni escrementizi non rimedia all’assenza di un minimo di operazioni di pulizia che ci saremmo aspettati da De Franciscis in due anni dall’insediamento al vertice della Provincia. La situazione in molte parti del territorio è anzi certamente peggiorata. Tanto per dirne una a caso: Lo Uttaro, zona già martoriata, al centro di una conurbazione di oltre 200 mila persone, era stata dichiarata per legge da bonificare e da mettere in sicurezza. Ora invece ospita uno sversatoio di rifiuti proibiti, è l’epicentro di una Grande Puzza e di veleni che continuamente aggrediscono e minacciano la popolazione.
Fino al mese scorso De Franciscis per Lo Uttaro parlava ancora di «allarmismo suscitato da determinati ambienti sui presunti rischi per la salute delle persone che deriverebbero dalla presenza di una discarica a norma le cui emissioni, così come il materiale che vi viene conferito, sono controllate costantemente». Da poco sta nervosamente cambiando disco. Vuoi vedere che tra un po’ si sposterà tra quelli che lanciano l’allarme? O lo ha già fatto? Già, ma mentre la verità che la discarica è un disastro gliela ripetevano, per mesi, comitati e associazioni per l’ambiente, lui si è limitato a fare beatamente il presidente di cesso, tentanto di farci credere che tutto funzionava a meraviglia e aspirando persino a ricevere complimenti. Ora ha fatto per il futuro qualche promessa ^ che se anche venisse mantenuta non sarebbe sufficiente. Perché, per la gravità della situazione e degli effetti ^ , la discarica Lo Uttaro dovrebbe essere chiusa non da domani ma da ieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: