AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

IL VERDE HA DETTO SI, NOI NO

Posted by ambienti su agosto 3, 2007

Il Comitato Capuano Allarme Rifiuti e il Circolo Arci di Capua “Oltre il Muro”, contestano fortemente il parere positivo rilasciato dal ministro dell’ambiente Pecoraro Scanio, il 27 luglio scorso, alla costruzione dell’inceneritore di Santa Maria La Fossa:
Non crediamo assolutamente che siano sufficienti le condizioni – come il rispetto del piano regionale per la qualità dell’aria recentemente approvato – pur imposte dal Ministero come necessarie – ed espresse nelle “quaranta prescrizioni” quali che siano – quando, in primo luogo, il Ministro non manca per altri versi di sottolineare la sua contrarietà di principio all’incenerimento, e si mostra propenso – anche se debolmente – alla discussione su tecnologie alternative e più avanzate, come i trattamenti a freddo, ammettendo quindi, in sostanza, che l’incenerimento è una tecnologia pericolosa.


Rispetto a una tecnologia intrinsecamente pericolosa ogni condizione ingiunta non è che un vendere la pelle a un prezzo solo un po’ più alto.
Si continua inoltre a tacere che la causa della delocalizzazione del progetto primitivo dal territorio di Battipaglia, nell’estate del 2001, fu il riconoscimento del rispetto dovuto a quel territorio in quanto destinato ad allevamento bufalino e a produzione pregiata di mozzarella, mentre non si riconosce contemporaneamente – come non fu né riconosciuto, né tanto meno considerato nella valutazione di compatibilità ambientale del 2001 – che il territorio del basso Volturno non è da meno; e che versa già, a onta di questo, in una grave condizione di degrado ambientale, a causa della massiccia presenza di discariche abusive, o autorizzate ma irresponsabilmente gestite.
Chiediamo alle amministrazioni del Comune interessato e di quelli limitrofi (Grazzanise, Capua, Casal di Principe) di mostrare finalmente e univocamente la loro posizione a riguardo: siamo stanchi di leggere dichiarazioni con cui il sindaco di Santa Maria La Fossa ribadisce la sua estraneità a un progetto cui pure diede, originariamente, il suo nulla osta.
Speriamo di unirci quanto prima ai comitati civici già all’opera nel territorio, per creare una rete di fruttuosa cooperazione e discutere delle alternative all’incenerimento, non mancando – rispetto all’eventualità di un dissociatore molecolare – alcune perplessità di non poco conto.

Altri materiali sulla questione di Santa Maria La Fossa in NUBI SU CAPUA ^

Una Risposta a “IL VERDE HA DETTO SI, NOI NO”

  1. Luigino said

    anche il sig. falcoo, rappresentante dei verdi casertanii, ha detto al mattino che loro erano controo alla discaricaa. con unaloro assessore nella giunta provinciale che non ha fatto una riga di piano annuncoiato sulla differenziata anche questo e’ veramente tropppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: