AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

UN CONCRETO DISASTRO

Posted by ambienti su settembre 6, 2007

Luigino chiede:
Caro Ambienti, dimmi tu se è veritiera la mia sensazione. È la sensazione di un’ accelerazione. Da un lato aumentano finalmente le persone convinte che così non si può più andare avanti. Dall’ altro lato come se stesse per accadere qualcosa di grosso e di nuovo.
Ambienti risponde:
Era ora. Sembra che la gente abbia capito e che non funzioneranno più le bugie e gli alibi di chi ha preso la decisione sciagurata di riaprire la discarica a Lo Uttaro. Speriamo che alla prossima manifestazione i casertani non pensino di nuovo che tanto a manifestare ci andrà qualcun altro.
Altre novità potrebbero arrivare dal fronte politico ufficiale locale. Ormai il presidente della Provincia De Franciscis e il sindaco Petteruti dovrebbero essersi resi conto, anche loro, che vantaggi e contropartite del famigerato “Protocollo” sono aria fritta. Soprattutto da quando il commissario-vetrinista Pansa appare determinato a curare solo l’immagine di Napoli, senza mostrare né l’intenzione né la capacità di risolvere i problemi e di evitare i gravi “effetti collaterali” in altre parti della regione, in particolare a Caserta.
Per De Franciscis e Petteruti tentare di continuare a cantare le loro canzoncine su Lo Uttaro dei mesi passati sarebbe puro masochismo. Qualcosa dovranno decidersi a fare, o a far finta di fare.
Gia martedì scorso De Franciscis è partito con la discussione sull’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) dei rifiuti provinciali e l’assessore provinciale verde Maria Carmela Caiola “ha ricevuto mandato dall’assemblea di procedere alla convocazione di un nuovo incontro avente ad oggetto le questioni legate all’impiantistica per la raccolta differenziata”. L’assessore Caiola per l’occasione ha anche commentato: “Così dimostriamo in concreto la volontà dell’Amministrazione provinciale di incrementare le occasioni di confronto con il territorio, come richiesto anche dai sindaci”.(fonte del virgolettato un comunicato della Provincia). Notare quel “dimostriamo in concreto”. Che vuol dire? Che si riuniranno chissà quando per cominciare a decidere di cosa parlare? Dopo dieci mesi di nulla? E quando le prime soluzioni servirebbero entro un paio di mesi?
Per ora di concreto c’è solo un disastro. Speriamo che questa volta non abbiano in mente un remake di Capricorn One adattato alla “missione rifiuti”.

2 Risposte a “UN CONCRETO DISASTRO”

  1. Luigino said

    sempre piu’ cinefili, anche capricorn one, tra di voi deve esserci qualcuno che se lo ricorda…

  2. ambienti said

    Gran bel film, che varrebbe proprio la pena di vedere per chi non lo conosce. Qualcuno lo ritenne troppo paradossale, esagerato. Ma era profetico, coglieva una tendenza che si è fatta sempre più accentuata in politica: provare a inventare di sana pianta una “realtà” attraverso i media per mantenere il consenso “democratico” ai gruppi che occupano il potere. Si tratti della “vittoria” militare in Iraq o del “successo” del commissario Pansa nel risolvere il problema dei rifiuti in Campania.
    Se non ci svegliamo dal’anestesia mediatica andrà sempre peggio per chi dovrebbe solo faticare, solo – se è fortunato e appartiene all’ex ceto medio – riuscire a pagare tasse e mutui strozzini, solo eventualmente farsi fregare qualche sudato risparmio dalle banche attraverso “investimenti sicuri” (per chi ve li rifila), e poi crepare se a qualcuno fa comodo di imbottirci di veleni, non prima di aver versato il dovuto alle industrie farmaceutiche, per non parlare del posto al cimitero che tanto ci pensa chi resta.
    Scusate l’OT. E’ solo per rispondere a chi mi stuzzica un po’ sul cinema, in questa città che se non si sveglia farà pensare sempre di più all’Angelo sterminatore di Bunuel.
    Il bello dei nuovi media è che il cinema è tutto disponibile per chi ha la pazienza di cercarselo. Sennò che cacchio ve li siete comprati a fare questi 40 pollici di LCD? Solo per le veline, Totti e Bruno Vespa? Così finirete per votare di nuovo Petteruti, Caiola o i loro equivalenti di “centrodestra”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: