AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

APPUNTAMENTI CON L’ARTICOLO 32

Posted by ambienti su settembre 14, 2007

calendario aggiornato
alcuni dei commenti con data anteriore al 14/09 si riferiscono al precedente calendario

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività …
art.32 della Costituzione della Repubblica Italiana

Il Comitato Emergenza Rifiuti sta organizzando una serie di appuntamenti articolati sul territorio oppresso dalla Grande Puzza per rendere più ampia e consapevole la partecipazione dei cittadini alla lotta No Uttaro.
È prevista anche una grande manifestazione a Caserta per richiamare fortemente l’attenzione dei media e smuovere politici e autorità varie facendo loro compiere tutte le azioni necessarie per rispettare il nostro diritto alla salute previsto dalla Costituzione all’articolo 32. Abbiamo tanta ragione che fanno finta di non vederci, per non essere costretti ad ammettere le loro colpe e la loro vergogna. Invece dobbiamo farci vedere il più possibile: non vogliamo essere né avvelenati né invisibili.


Il CALENDARIO

assemblee pubbliche
MADDALONI domenica 16 settembre ore 19.00 nell’area della fiera settimanale di via Napoli
SAN MARCO EVANGELISTA domenica 23 settembre ore 19.00 (luogo da definire)
CASERTA giovedì 26 settembre ore 19,00 (luogo da definire) incontro pubblico con il team Giuristudio: presentazione ufficiale della campagna per il risarcimento del danno connesso alla scellerata gestione dei rifiuti nonostante la tassa di smaltimento dei rifiuti (TARSU) sia, in molti comuni della provincia, tra le più alte in Italia

manifestazioni
MARCIANISE sabato 22 settembre ore (10.00?) presso Polo della Qualità Zona ASI nell’attesa del Presidente della Repubblica
CASERTA sabato 29 settembre corteo attraverso la città con arrivo davanti alla sede dell’ente Provincia a corso Trieste

Per le richieste dei cittadini non esistono altre risposte accettabili che la chiusura immediata e definitiva della discarica a Lo Uttaro, con bonifica e messa in sicurezza per ogni cumulo di fetenzie nell’intera zona, e un immediato piano per risolvere sul serio e senza avvelenare nessuno il problema dei rifiuti nella provincia. Sono risposte possibili, ci vuole solo la volontà. Il Comitato Emergenza Rifiuti è pronto a dimostrarlo in confronti pubblici che i signori della monnezza hanno sempre evitato.

Non continuate a farvi imbrogliare da chi dice che la discarica a due passi da casa è la soluzione per togliere i rifiuti dal territorio. Avete verificato tutti che non è vero. E poi, se anche riuscisse a “funzionare”, che soluzione sarebbe? O crepiamo con i rifiuti nelle strade o crepiamo con la puzza della discarica? Si dimettano tutti questi signori se non sono capaci di pensare e di fare altro.
È passato quasi un anno da quando hanno deciso di riaprire lo Uttaro, sono passati cinque mesi da quando hanno riaperto. Tempi sufficienti a trovare e a realizzare varie soluzioni vere. Invece che hanno fatto? Hanno perso tempo in balletti, hanno badato soprattutto a fare sparire i rifiuti dalle pagine dei giornali ripulendo la Napoli turistica. Per carità, siamo tanto contenti per i napoletani che hanno potuto un po’ respirare. Ma che noi accettiamo di essere l’immondezzaio della cara Napoli lo possono pensare solo dei malati di mente. Neanche per Napoli questi deliri possono essere vere e durature soluzioni. Molti napoletani – a parte i capoccia come Iervolino, Bassolino & C. – non si rendono neanche conto, perché nessuno sta raccontando loro che cos’è veramente Lo Uttaro. È anche per questo che la cosiddetta informazione non vuole parlare di noi. Sennò diventerebbe evidente che questa situazione è per giunta una gigantesca presa in giro per tutti i cittadini della Campania e dell’Italia intera.

26 Risposte a “APPUNTAMENTI CON L’ARTICOLO 32”

  1. perla r. said

    Che senso ha questa manifestazione che il Comitato vuole organizzare per il 29 con arrivo al palazzo della Provincia? Di sabato sarà anche chiuso. Sarà la solita passeggiata per Caserta. Non avete qualche obiettivo più significativo e visibile? Esclusa la discarica, perché quella ci ammazza.

  2. francesco said

    Concordo con Perla. Io l’idea, in un altro post – RIMASTO INEVASO – l’ho lanciata: manifestiamo il 22 settembre nell’area ind.le di Marcianise in occasione della venuta del Presidente della Repubblica, migliaia di cittadini con mascherina alla bocca e striscioni. Saremo notati, e come che lo saremo, dai media nazionali tutti e sicuramente Lo Uttaro finalmente approderà ai TG nazionali di prima serata.

  3. Luigino said

    penso che questa idea di francesco (mille e + “appestati”, rigorosamente silenziosi perche’ “senza voce” , con le mascherine, ad accogliere il primo citadino d’italia) va valutata.
    forse il problema sara’ l’orario (gente al lavoro, ecc)
    credo e spero che il comitato la stia valutando

  4. mt said

    mi associo agli altri per Marcianise

  5. Gaetano said

    Concordo per la silenziosa accoglienza da riservare al Capo dello Stato.
    All’appuntamento di certo non mancheranno il Presidente della Regione oltre che l’esimio Presidente della Provincia.

  6. Luigino said

    per perla e tutti
    il 29 settembre il corteo dovrebbe “convivere” con i preparativi della notte bianca casertana (palchi, ecc.) e sarebbe forse vietato (la sera e la notte ci sara’ straordinario da fare per vigili e polizia ecc ecc).
    effettivamente il portone di corso trieste sara’ sprangato, sul corso ci saranno solo gli shopping-isti, i politici (eventualmente) da fischiare saranno a casa, nelle segreterie, a leggere il mattino “seduti in quel caffe'”.
    ma il paradosso piu’ grosso sara’, nello stesso giorno, di un corteo quasi inutile: se a lo uttaro o li’ da qualche parte c’e’ gentilmente depositato il “disavanzo” della notte bianca jervoliniana di qualche anno fa, dove sara’ depositato il “disavanzo” della notte bianca casertana?

  7. francesco said

    Luigino: è sabato e molta gente di sabato non lavora….
    CASERTANI, SANNICOLESI, MADDALONESI, APPESTATI TUTTI: IL 22 SETTEMBRE TUTTI ALLE ORE 10.00 DI SABATO 22 SETTEMBRE ALL’ASI DI MARCIANISE AD ACCOGLIERE IL PRESIDENTE NAPOLITANO IN MIGLIAIA IN SILENZIO CON LA MASCHERINBA ALLA BOCCA E CON STRISCIONI ALLA MANO. Comitato esprimiti….

  8. ambienti said

    Il Comitato è fase di decisione. Sta cercando di valutare per ogni occasione disponibilità di un numero minimo sufficiente di persone, logistica, ecc. Il Comitato siete anche voi. Partecipando ai prossimi appuntamenti si può contribuire a decidere. E il blog serve anche a questo. Grazie per suggerimenti e incoraggiamenti

  9. antonio rossi said

    Sono d’accordo con Ambienti. Il comitato è dei cittadini, loro devono decidere le future e decisive manifestazioni da fare. Ci fa piacere che finalmente tanti sono scesi in campo e vogliono dare il loro contributo alla causa. Certo bisogna tener presente che il 22 settembre è abbastanza vicino per organizzare una grandissima manifestazione e bisogna preventivare anche che potremmo non avere l’autorizzazione dalla Prefettura. Comunque bisogna parlarne tutti insieme e decidere democraticamente, tanto noi siamo sempre li ogni lunedì sera, alle 20,00, alla rotonda di San Nicola da Don Oreste.
    Antonio Rossi

  10. The Boss said

    D’accordo per il 22 settembre a Marcianise. Mascherine e striscioni compresi. Ne parlerò alla riunione del Comitato. Attenzione però che ci dovrebbero essere anche i lavoratori dell’IXFIN a protestare. E forse qualcun’altro. E poi, se l’inaugurazione averrà all’interno, sarebbe buono che qualcuno riuscisse a procurarsi un invito. Altrimenti il Presidente Napolitano rischiamo che manco lo vediamo.

  11. The Boss said

    Sul fatto che saremo in prima serata sui TG nazionali però non contateci.
    Le televisioni di tutta italia e pure i giornali hanno praticamente ignorato la manifestazione nazionale sulla questione rifiuti che abbiamo fatto a Napoli il 19 maggio e alla quale, secondo la questura (che di solito non si allarga sui numeri), hanno partecipato circa 8000 persone.
    Quanto alla manifestazione del 29 non è in alternativa a questa forma di protesta. In più non è necessario che ci sia qualcuno in Provincia. Quello che vogliamo i nostri amministratori lo sanno troppo bene. Gli abbiamo scritto tonnellate di carte e li abbiamo incontrati varie volte. Dobbiamo solo dimostrare di essere in tanti (così finalmente non ci diranno più che siamo i soliti 4 gatti) Devono temere la perdita del consenso. E’ l’unica arma che abbiamo.

  12. mymind said

    Ha ragione The Boss. Devono capire bene che non rappresentano più gli elettori. Io parteciperò alle manifestazioni, ma penso che li dobbiamo anche svotare. Organizzare una vera e propria dis-elezione con tanto di campagna, volantini, manifesti, comizi e dibattititi in tv locali per invitare gli elettori a “svotare” i politici che hanno permesso Lo Uttaro e la Grande Puzza, soprattutto i sindaci che sono responsabili della salute pubblica. Poi si fa la consultazione in piena regola, può esserci anche un notaio per verificare la regolarità delle operazioni. Ogni elettore può annullare il proprio voto a favore del sindaco, riprenderselo. Alla fine loro si ritrovano con parecchie migliaia in meno dei voti che gli abbiamo dato e se ne devono andare. O no?
    Non mi sembra contro nessuna legge. Non sarebbe che una forma organizzata di libera manifestazione di opinione. È vero che nessuno ha mai fatto una cosa del genere, ma probabilmente non sono mai esistiti sindaci che si sono resi tanto invisi alla popolazione contribuendo a un disastro com’è la discarica, senza fiatare e anzi cercando di convincere cittadini che era una cosa buona.

  13. Giuseppe said

    Circa la presenza del sig. Presidente della Repubblica a Marcianise per il 22 settembre p.v. concordo pienamente con quanti sostengono di partecipare e quindi di decidere insieme la modalità. Il Presidente Napolitano ci (Comitato Emergenza Rifiuti) deve una risposta che, dopo tre mesi, ancora non arriva mentre la discarica illegale e pericolosa di Lo Uttaro continua ad appestare l’aria e ad avvelenare l’ambiente.
    Circa la manifestazione del 29 a Caserta, con il Palazzo chiuso, vale la pena precisare che l’iniziativa intende sottolineare ed evidenziare un percorso che stiamo cercando di portare avanti e cioè la vertenza giudiziaria che proponiamo ai cittadini della conurbazione casertana per farsi riconoscere il danno subito dalla discarica illegale e da una serie di disservizi per quanto attiene all’igiene urbana dove i comuni, indipendentemente dalle omissioni, ecc. continuano a far pagare una tassa sui rifiuti ingiusta e inaccettabile soprattutto a Caserta, dove le famiglie, a fronte di zero servizi, pagano la più alta TARSU d’Italia.
    Giuseppe Messina

  14. Luigino said

    Caro Ambienti,
    G.Messina cita la mancata risposta del presidente della repubblica.
    giorni fa elencavate lettere inviate (non so da chi riscontrate).
    perche’ non pubblicate i dettagli (elenco completo, copia lettere e denunce, eventuali risposte)??
    certe volte, negli anni scorsi, i giornali (tipo “tormentone”) mettevano un annuncio tipo “sono x giorni che y non ci risponde”.
    nel vs. caso potrebbe essere un banner in homepage.

  15. Lunatiko said

    Sembra che siamo tutti d’accordo, la manifestazione sarà silenziosa e civile, avremo le mascherine e gli striscioni:
    ->”IL POLO DELLA QUALITA’ IN MEZZO ALLA MONDEZZA”
    ->”PRESIDENTE NAPOLITANO,CI DEVE UNA RISPOSTA”
    ->”NON E’ PIU’ ARIA”
    ->”CONCEDETECI DI RESPIRARE e di VIVERE”
    Sono convinto che almeno un clip la RAI lo manderà e se gli sbarramenti non ci consentiranno di vedere Napolitano, ci vedrà lui dalla TV o dalle pagine dei giornali. Coordiniamoci.;;; è un ns. diritto, non faremo male a nessuno e forse faremo meno male a noi stessi.

  16. The Boss said

    D’accordo con Lunatiko. La mia era solo la considerazione di chi, dopo mesi di battaglie, si rende conto che lo sforzo che facciamo per portare a galla il problema e cercare di risolverlo spesso non è ripagato dalle attenzioni dei media e tantomeno delle Istituzioni. Il perchè è ozioso chiederselo. Tuttavia mi fa piacere che almeno i cittadini comincino a rispondere. Sottrarre tempo a famiglia, lavoro, relazioni sociali e tempo libero per preoccuparsi di un problema serio che interessa tutta la popolazione e poi ritrovarsi in pochi alle manifestazioni non è certo piacevole. Ma sono convinto che qualcosa è cambiato. Almeno nella consapevolezza delle persone.

  17. The Boss said

    Per Luigino. Ho spedito ad Ambienti le lettere di cui parlavo. Comunque, se vuoi alcune (tra cui quella al Presidente della Repubblica) le trovi anche sul sito del Corriere di San Nicola http://www.corrieredisannicola.it

  18. The Boss said

    Per Francesco. Chi ti ha detto che Napolitano arriva alle 10.00. Non riesco a trovare conferma da nessuna parte. E’ importante saperlo per dare la notizia corretta. E poi chiedi se c’è qualcuno che conosce maggiori dettagli su come si svolgerà la giornata. Grazie.

  19. francesco said

    La notizia è di pubblica opinione. Anche oggi il Mattino ha reso noto il programma. Verrà a Napoli venerdi: inaugurerà la Stazione di Mergellina, poi la Stazione Marittima. Sabato mattina alle 9.00 sarà alla Sanità ed alle 10.30 è prevista la venuta al Polo della Qualità. Sarà sufficiente, quindi, essere presenti nella zona antistante il Tarì dalle 10 – 10.30 in poi.

  20. nicola said

    Riflessioni dall’I Ching
    “Chi detiene il comando non deve limitarsi ad ascoltare solo chi possiede la sua medesima mentalità”.
    Dedicato a tutti coloro che hanno 1 posto di responsabilità, xchè si ricordino che guardare da 1 porta spalancata è meglio che osservare dal buco della serratura.

  21. Massimo dG said

    Risposta a Luigino 13 Settembre 2007 a 10:41 am:
    Sono felice dell’interesse mostrato da Luigino, e lo invito a partecipare ad una delle nostre riunioni, poichè la lunga ed articolata attività di codesto comitato si è manifestata sempre nella massima trasparenza, pertanto le lettere, dovendo pensarle, scriverle, pubblicarle, protocollarle, non abbimo ancora pensato di fascicolarle,perciò ti invito ad approfondire la curiosità nella sede delle nostre riunioni, chiedendoci le specifiche e visionare quelle che ti interessano.
    Questo comunque può per noi essere motivo di riflessione per l’eventuale archivio on-line, contentando coloro che partecipano ma non si muovono da casa per farlo.

  22. francesco said

    x Ambienti
    Ho letto della raccolta delle firme per la denuncia, ma non posso venire domani, dove posso recarmi lunedi tardi pomeriggio per firmare? Voglio FIRMARE!!! grazie
    Per il 22 settembre avete pensato cosa fare?

  23. francesco said

    X Ambienti.
    Non avevo visto il calendario aggiornato.
    ALLORA SABATO 22 ALLE ORE 10.00 TUTTI DAVANTI AL POLO DELLA QUALITA’ A MARCIANISE ZONA ASI SUD. PARTECIPIAMO IN MASSA FACCIAMO SENTIRE LA NS PROTESTA A TUTTA LA NAZIONE!!!!

  24. ambienti said

    X Francesco
    Se vai a https://ambienti.wordpress.com/2007/09/15/come-denunciare-chi-ti-avvelena/ ora trovi indicazioni supplementari per poter firmare a San Nicola. Se hai un po’ di tempo puoi impegnarti a far firmare anche chi ancora non lo avesse fatto nel tuo condominio o nel tuo vicinato.
    Come vedi il Comitato cerca di considerare tutte le esigenze e le indicazioni. Se qualche suggerimento dei commenti o dei messaggio che arrivano non viene accolto, in genere significa che se n’è parlato in assemblea e per qualche fondato motivo hanno prevalso le opinioni contrarie. Il Comitato Emergenza rifiuti incoraggia la partecipazione di tutti alle assemblee pubbliche. Ognuno partecipando può essere più consapevole del processo di decisione ed eventualmente contribuire alla discussione.

  25. Lunatiko said

    Ho qualche dubbio sulla presenza di manifestanti per il 22 al “Polo della Qualità in mezzo alla mondezza”.
    Senza tergiversare: questa è l’unica occasione vera che abbiamo per farci notare dai media nazionali, dal Presidente della Repubblica e dalla Nazione tutta. Chiedo ai tanti “fratelli”,tutti figli di MADRE NATURA, interessati a questo evento, di cercare e/o di proporre un metodo per riuscire a capire quanti potremmo essere, fermo restando il coordinamento del Comitato. Comitato, ci sei o non ci sei?

  26. ambienti said

    L’appuntamento, già in calendario, è confermato. Il Comitato si sta organizzando, com’è chiarito dal seguente messaggio di Giuseppe Messina:
    Il Comitato Emergenza Rifiuti sarà presente il 22 settembre.
    Stiamo elaborando la migliore modalità per testimoniare la nostra presenza e, contemporaneamente, cercando di coinvolgere per l’occasione anche altri comitati, come quello di Maddaloni e San Marco, mentre per Marcianise abbiamo in elaborazione una denuncia-dossier sulla situazione di quel comune, che credo sia una delle più gravi in assoluto nel nostro paese. Nell’indifferenza generale delle istituzioni e purtroppo nella quasi totale ignoranza della popolazione.
    Giuseppe Messina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: