AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

ACERRA CONTESTA IL PIANO

Posted by ambienti su dicembre 17, 2007

Il Comune di Acerra invia osservazioni al piano regionale
Il sindaco Marletta: “Non garantita idonea partecipazione”

Il Comune di Acerra ha trasmesso sabato 15 dicembre 2007, nei termini richiesti dal Commissario di Governo all’Emergenza Rifiuti in Campania, le proprie osservazioni al nuovo Piano regionale dei Rifiuti predisposto ai sensi della Legge n. 87 del 5 luglio 2007.
La proposta del Piano è stata resa disponibile, ai fini della consultazione pubblica, ai sensi dell’art. 6 della direttiva 2001/41/CE, dal 23 novembre 2007 fino al 15 dicembre 2007.
“Tale direttiva -scrive il Sindaco di Acerra nella nota che accompagna le osservazioni del Comune- recepita al comma 4 dell’art. 10 del D.Lgs. 152/2006 prevede un tempo più ampio (45 giorni) per l’informazione e la consultazione. Le osservazioni sono state elaborate in un tempo non sufficiente e, pertanto, mi riservo ogni tutela in sede giurisdizionale proprio per l’inosservanza della direttiva europea”.
“Non si ritiene sufficiente -scrive l’Ente nelle conclusioni delle osservazioni redatte, fatte proprie dalla Giunta comunale su proposta del Sindaco Espedito Marletta e dell’assessore all’Ambiente, Andrea Piatto- oltre alla doverosa introduzione di forme di raccolta differenziata, la previsione contenuta nel Piano proposto che conferma, a tempo indefinito, una gestione basata sulla filiera CDR/incenerimento in quanto non ecocompatibile”.
“Aspetti della realtà territoriale, ambientale e sanitaria di Acerra determinano la necessità di immediati e importanti interventi di bonifica e di riduzione degli impatti ambientali esistenti -si legge ancora nelle osservazioni- che non sono possibili in presenza di aggravi così imponenti e costituiti sia dall’inceneritore in costruzione che dagli stoccaggi di rifiuti (alcuni incontestabilmente illegittimi per carenza della prescritta valutazione di impatto ambientale, come sancito dal Consiglio di Stato)”.
Il Comune di Acerra ha chiesto una profonda revisione del Piano proposto ben oltre a quanto già segnalato nel Rapporto Ambientale, allegato al medesimo Piano.
“Tale revisione -aggiunge il primo cittadino- è necessaria per poter avere (almeno) una prospettiva di fuoriuscita non solo dall’emergenza rifiuti ma da tutte le emergenze ambientali che affliggono il territorio e i cittadini di Acerra”.
comunicato del Comune di Acerra

clicca qui per tutte le osservazioni in PDF ^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: