AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

AMMINISTRATORI CHE DORMITE E AVVELENATE

Posted by ambienti su gennaio 8, 2008

petizione120.jpgQuesta petizione arriva in diretta da alcuni condomìni di Caserta e di San Nicola La Strada. E’ stata già inviata con le prime 150 firme. Chi vuole sottoscriverla puo mandare un messaggio con un suo recapito ad Ambientimail^ per concordare. Daremo avviso di luoghi e orari eventuali per la sottoscrizione a gruppi.

PETIZIONE RIFIUTI

Al Sindaco del Comune di Caserta
All’Assessore all’Ecologia
Al Sindaco del Comune di San Nicola La Strada
Al Presidente della Provincia di Caserta
Al Prefetto di Caserta
Al Presidente della Giunta Regionale della Campania
e p.c. alla Procura della Repubblica di Santa Maria C.V.

Abbiamo appreso con stupore da notizie di stampa e di televisione locale che il Sindaco e l’Amministrazione comunale stanno pensando di raccogliere tutta l’immondizia già presente nelle strade di Caserta e di portarla nella zona dell’ex Saint-Gobain. Ovviamente tutto ciò senza una strategia complessiva circa la durata di questo stoccaggio “provvisorio” e senza uno studio dei possibili effetti negativi di tale nuova raccolta di rifiuti.
Premesso che la situazione è oramai critica ed ha già superato il punto di allarme per la igiene e la salute dei cittadini,
Che tale situazione è dovuta all’inefficienza sia dei livelli di politica regionale, che di quella provinciale e comunale;
Che sono stati spesi milioni e miliardi di euro per portare avanti una struttura commissariale che non ha comportato alcuna soluzione al problema;
Che le amministrazioni locali di gran parte della Campania hanno dormito per anni sul problema, cercando solo di spostare in avanti la ricerca di una soluzione, idonea per salvaguardare la salute dei cittadini e per dare una parvenza di igiene alle città;
Che l’amministrazione di Caserta e quella di San Nicola la Strada non hanno saputo gestire la discarica di “Lo Uttaro”, per la quale sono dovute intervenire le autorità giudiziarie, che hanno chiuso la stessa discarica solo a seguito di ricorso dei cittadini, lasciando ovviamente aperto il problema della riqualificazione della stessa area;
Che nella zona circostante la discarica “Lo Uttaro” oramai da anni non si respira più, ci sono odori nauseabondi, che soprattutto di estate obbligano a stare tappati in casa, come topi;
Che nonostante tutto questo, l’Amministrazione Comunale sta studiando (!!) come avvelenare di più l’area e la zona a confine tra San Nicola e Caserta, ed ha individuato pertanto qualche capannone per il deposito dei rifiuti di tutta Caserta e frazioni;
Che la zona prescelta, fra l’altro, è oggetto di una espansione edilizia, probabilmente abusiva, voluta soprattutto dalle stesse amministrazioni comunali di Caserta e di San Nicola La Strada;
Che nella stessa area vi è già insediato un grosso albergo, destinato in gran parte a centro congressi con piscina e centro benessere, vi sono gli uffici della Provincia, uffici della società di riscossione, uffici dell’ASL, oltre che grandi complessi residenziali, e sono in costruzione i locali del Policlinico e dell’Università di Medicina,
Che la “provvisorietà” di tale trasferimento di rifiuti in detta area è tutta da dimostrare, e rischia di diventare, come spesso succede in Italia, definitiva;

Per tutti questi motivi i sottoscritti, residenti in Caserta e San Nicola,

DIFFIDANO

le autorità interessate a trasportare altri rifiuti presso l’area ex Saint-Gobain, già satura dal punto di vista ambientale ed igienico.

CHIEDONO

Che vengano trovati, se necessario, altri siti alternativi, ovviamente ben lontani dai centri abitati ed in zone distanti da altre eventuali discariche. Tali siti alternativi devono comunque essere individuati unitamente alla definizione della politica ambientale locale e provinciale, che non faccia ritrovare Caserta in queste stesse condizioni magari tra due mesi, o un anno.

CHIEDONO

infine che si provveda subito ad avviare la raccolta differenziata dei rifiuti, prevista tra l’altro nel Programma “Urban II”, per il quale sono arrivati milioni di euro, che anche in questo caso non si capisce a che siano serviti. Riportiamo alcuni passo della Misura 4.1 e 4.2 di tale progetto:

Misura 4.1 Azioni per il risanamento delle aree urbane degradate e riqualificazione degli spazi aperti, per il recupero delle microdiscariche illegali attraverso la rimozione dei rifiuti solidi urbani e la successiva bonifica, e per la realizzazione di aree attrezzate (parchi tematici, centri sportivi e ricreativi all’aperto).

Misura 4.2 Azioni per il sostegno alla raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, con l’installazione di cassonetti condominiali, punti di raccolta e di un impianto sperimentale di compattazione, con lo smaltimento di materiale proveniente da azioni di bonifica, e l’attuazione di programmi di sensibilizzazione.

AVVERTONO

Che nel caso in cui si dovesse perseguire comunque tale decisione avventata di portare i rifiuti di tutti i cittadini di Caserta nella zona di Saint-Gobain, i sottoscritti porteranno avanti tutte le iniziative, amministrative, giudiziarie e penali per difendere il proprio diritto alla salute.

Caserta 5 gennaio 2007

Advertisements

Una Risposta to “AMMINISTRATORI CHE DORMITE E AVVELENATE”

  1. Alessandro T. said

    è uno schifo, siamo nel 3 mondo … politici e camorra ci governano … anzi … è la camorra e basta …
    iniziamo subito con la differenziata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: