AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

PER LE DISCARICHE L’EUROPA CONDANNA ITALIA

Posted by ambienti su aprile 10, 2008

CLICCA PER LEGGERE LA SENTENZA

 << clicca sul logo per leggere o scaricare la sentenza in PDF

La Corte europea di giustizia del Lussemburgo ha condannato l’Italia per la tardiva e non corretta applicazione della direttiva comunitaria del 1999 volta a prevenire le ripercussioni negative sull’ambiente derivanti dalle discariche di rifiuti. L’Italia era stata deferita ai giudici Ue dalla Commissione. Secondo l’esecutivo europeo, il decreto legislativo di applicazione della norma comunitaria, datato 2003, violava alcuni articoli della stessa direttiva che definisce la nozione di rifiuti e di discariche.
La direttiva di Bruxelles disciplina la messa in discarica dei rifiuti e specifica le diverse categorie di rifiuti, urbani, pericolosi, non pericolosi e inerti, e si applica a tutte le discariche, con l’obiettivo di tutelare la salute umana e l’ambiente, attraverso disposizioni finalizzate a ridurre al minimo i rischi e gli inconvenienti per l’ambiente prodotti dalle discariche: dai cattivi odori all’inquinamento delle acque e del suolo, fino alle emissioni di metano, per citarne alcuni.
La direttiva prevede che gli Stati elaborino una strategia nazionale per la riduzione dei rifiuti, stabilisce regole sui costi dello smaltimento, prevede la procedura di autorizzazione di nuove discariche e sottopone quelle preesistenti a misure particolari. La Commissione ha accusato l’Italia di aver applicato la direttiva tardivamente e così facendo di non averla applicata bene. Oggi la Corte ha riconosciuto valide le obiezioni sollevate dall’esecutivo europeo ed ha condannato l’Italia alle spese.
In alcuni dei primi commenti ufficiali italiani in rete c’è chi tende a minimizzare le connessioni del provvedimento con la questione dei rifiuti campani. Secondo Ambienti si tratta di gravi tentativi di censura. Se è vero che nella lettera del provvedimento non c’è un collegamento immediato con gli ultimi sviluppi della crisi in Campania, riguardo alla quale l’Italia potrebbe subire altre condanne, è evidente che i criteri di gestione delle discariche sono un nodo drammatico dell’emergenza campana. Da tener presente che in Italia c’è una campagna elettorale in corso e che la condanna della Corte europea si riferisce a un decreto del 2003, anno di governo Berlusconi. A conferma del fatto che per la catastrofe dei rifiuti c’è una corresponsabiltà diffusa nell’attuale classe dirigente politica italiana, indipendentemente dagli schieramenti di fronte e di partito.

Annunci

2 Risposte to “PER LE DISCARICHE L’EUROPA CONDANNA ITALIA”

  1. Perla said

    E adesso chi paga? Una proposta: una trattenuta ad hoc sugli stipendi dei parlamentari, di tutti, passati, presenti e futuri, di destra, di centro e di sinistra, buoni e cattivi. A partire dalla data dell’inadempienza sanzionata. Una trattenuta vera, pesante e dolorosa che comunque non equivarrebbe mai a quello che hanno patito, patiscono e patiranno i cittadini coinvolti nella “lordura” delle discariche in Campania e non solo.

  2. Rag. Fantozzi said

    Potrebbe essere valida come proposta, ma bisognerebbe iniziare dalla Direttiva Cee del 1975. In questi 33 anni, x quanti “monnezzari istituzionali” si sono solo seduti sulle poltrone x NON fare, forse si riuscirebbe a colmare il deficit Nazionale. Pura utopia!!!
    A loro il POTERE e a noi i VELENI!!!
    “Un fedele della Verità non dovrebbe far nulla x rispetto delle convinzioni. Deve essere sempre pronto a correggersi e ogni qualvolta scopra di essere nel torto deve confessarlo, costi quel che costi, ed espiare.”

    Gandhi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: