AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

UN ANNO CONTRO LA FETENZIA

Posted by ambienti su aprile 23, 2008

Manifestazione del 6 giugno 2007

di Pasquale Costagliola
Il 23 Aprile ricorre l’anniversario dell’apertura della discarica Lo Uttaro per mano del commissario Bertolaso con complici riconosciuti e confessi quali il presidente della Provincia di Caserta, Alessandro De Franciscis, e il sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti. Un evento infausto per il nostro territorio che ha visto la creazione di una megadiscarica nel centro di una conurbazione di 200 mila abitanti, in un’area destinata allo sviluppo residenziale e direzionale. Ricordiamo quei momenti oscuri quando l’albagìa del presidente De Franciscis troneggiava insieme alla complice arroganza del sindaco di Caserta.
Un anno e più di opposizioni in piazza ha visto la comunità dei militanti antidiscarica passare da cortei a sit in, da conferenze a presidi puzzolenti. Un lasso di tempo trascorso a fare tira e molla con la polizia, a denunciare gli abusi e misfatti ecologici nei quartieri, a proporre denunce, a fischiare i fedifraghi che hanno tratto profitto dalle disgrazie della gente.
Memorabile il 2 giugno del 2007, quando contestammo il corteo delle autorità per una festa della repubblica falsa come un soldo falso. I presidi notturni, le tre albe passate a Lo Uttaro tra fetori e polizia. Tutto questo è nella memoria di quanti hanno vissuto quei giorni e che non possono dimenticare la passione e la rabbia. D’altra parte quasi nulla è cambiato. Lo Uttaro è raddoppiato con lo stoccaggio di rifiuti all’ex Ucar, mentre l’avvocatura dello stato è sempre alla ricerca di un varco per riappropriarsi della discarica, mentre le strade di Caserta rigurgitano sempre rifiuti. L’assessore all’ecologia Luigi Del Rosso continua a far danni e Petteruti gli tiene bordone. De Franciscis non è più così tronfio ma medita sempre qualche tiro mancino pensando ogni tanto a discariche e inceneritori sui colli Tifatini. La gente che ha vissuto il dissenso contro Lo Uttaro non è sparita, molti stanno lavorando per la differenziata silenziosamente contro i soliti noti che mettono bastoni tra le ruote per interesse o stupidità, politici e amministratori.
A San Nicola La Strada e a Caserta quelli delle manifestazioni, delle contestazioni, stanno facendo ciò che non fanno gli àuspici della discarica, si stanno prodigando per la differenziata nelle parrocchie, nelle isole ecologiche, negli uffici. Parlano con la gente, spiegano il riciclo. esortano a partecipare. Un patrimonio di spirito civico e di resistenza che merita di essere fotografato, non per mero narcisismo o nostalgismo ma per dare un esempio ad una società a pezzi e senza riferimenti. Per questo sollecito gli amici a ritrovare foto e materiali della nostra storia, per ricollegarla e spiegarla a quanti non hanno capito e quanti ci sono stati vicino. Ma anche per ricordarla a noi stessi …

Una Risposta to “UN ANNO CONTRO LA FETENZIA”

  1. Tex said

    TEX a colori

    L’uomo di Flagstaff

    ” x 1 comune tagliaborse è difficile mascherare le proprie colpe, al contrario, il pezzo grosso ha sempre pronta 1 montagna di belle parole e nobili propositi x salvare la faccia e la reputazione!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: