AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

Archive for 28 aprile 2008

PER DIFFERENZIARE A CASERTA

Posted by ambienti su aprile 28, 2008

CONVEGNO SULL’EMERGENZA RIFIUTI A CASERTA
LUNEDÌ 5 MAGGIO ALLE 18.30 AL TEATRO IZZO
PROMOSSO DALLA CARITAS DIOCESANA

 IL MANIFESTO-PROGRAMMA DEL CONVEGNO ^

clicca per la rassegna stampa sul bando per la differenziataSui rifiuti a Caserta continuano a imbrogliarci. La differenziata è diventata occasione di tortuose e inconcludenti manovre del’amministrazione comunale ^ che a tutto hanno mirato fuorché a far partire velocemente il sistema di raccolta e smistamento dei rifiuti utile a dare una svolta risolutiva alla situazione di crisi. Per giunta la maldestra gara d’appalto che doveva servire ad affidare il servizio, per avviarlo ad inizio di maggio, ha avuto un esito contrastato e contestato da almeno una delle ditte partecipanti ^. La crisi, in assenza di rimedi decisivi, con l’estate la vedremo gravemente peggiorare.
I cittadini vengono insultati perché il complicato e inefficiente sistema di finta differenziata escogitato dal Comune non funziona e si formano cumuli di sacchetti nelle vie dove prima c’erano i cassonetti. Certo ci sono cittadini che per ignoranza o inciviltà si comportano male – e qui dovrebbero essere più efficienti i controlli della polizia municipale – ma ci sono persone, in particolare anziani, che hanno oggettive difficoltà nel raggiungere i discutibili punti di raccolta comunali. E la maggioranza di chi ne ha avuto l’occasione ha dimostrato di saper capire e di volere i vantaggi della raccolta differenziata, grazie all’esperienza pilota avviata su basi volontaristiche da tre parrocchie casertane ^.
Ora un convegno organizzato dalla Caritas diocesana e in programma al Teatro Izzo, in via Kennedy, lunedì 5 maggio alle 18.30, invita tutti i cittadini a fare il punto della situazione e a cominciare a costruire un futuro diverso per evitare altri e peggiori disastri.
Città Viva invita anche i cittadini a partecipare alla riunione del comitato di quartiere che si terrà martedì 29 aprile, e tutti i martedì seguenti, nella biblioteca della parrocchia di Lourdes alle 19.

Di seguito il testo del volantino-comunicato per il convegno

Sono passati circa tre mesi da quando il comitato di quartiere Città Viva ha iniziato a Caserta la raccolta differenziata nel cortile della Parrocchia Nostra Signora di Lourdes. Quest’esperienza ci ha permesso di riciclare tonnellate di rifiuti che altrimenti sarebbero finite nelle nostre strade, ma soprattutto ci ha consentito di dimostrare che:
LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SI PUÒ FARE ANCHE A CASERTA.
Non esistono ragioni che costringono la nostra città a tentare strade diverse e più nocive.
Intanto ancora una volta le istituzioni si sono dimostrate inadempienti: i container posizionati in vari punti della città sono l’ennesimo rimedio insufficiente. Per un po’ hanno tamponato l’emergenza, ma la situazione sta per esplodere nuovamente con violenza: è inutile raccogliere i rifiuti in maniera “differenziata” se poi finiscono nelle discariche.
Questo convegno rappresenta il primo passo di un percorso di lotta che necessita di un’adesione maggiore di cittadini.
La raccolta differenziata che si sta tenendo nelle Parrocchie non può essere eterna.
È necessaria una forte spinta della cittadinanza che deve esigere la raccolta differenziata VERA, cioè quella PORTA A PORTA, insieme ad un integrato ciclo dei rifiuti. Incontriamoci per costruire insieme questo percorso.
Comitato di quartiere Città Viva, Caserta – Per contatti: 3351557163

Posted in Report | Leave a Comment »

S.O.S. IN PRIMA PAGINA

Posted by ambienti su aprile 28, 2008

LA REPUBBLICA DI LUNEDÌ 28 APRILE 2008
Dal 5 luglio non ci sarà più posto per i rifiuti se non partiranno nuovi impianti
L’unica speranza per evitare la catastrofe è costruire nuove strutture
La pattumiera di Napoli
69 giorni prima della catastrofe
di Giuseppe D’Avanzo
NAPOLI – Il commissario Gianni De Gennaro ha fatto due conti e ha concluso che “dal 5 luglio le potenzialità di smaltimento delle 7.200 tonnellate prodotte giornalmente in Campania saranno inadeguate rispetto al fabbisogno”. Da oggi al 5 luglio mancano 69 giorni. Soltanto 69 giorni per evitare una nuova crisi urbana che potrebbe non risparmiare a Napoli e alla Campania patologie infettive degne di altri secoli. 69 giorni sono un tempo troppo ridotto per eliminare un sistema che, dall’emergenza, ricava profitti, finanziamenti, occupazione, utili politici. E intorno a questi interessi che presto il neo-presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si scontrerà con il presidente delle Regione Antonio Bassolino.

IL MATTINO – CASERTA DI LUNEDÌ 28 APRILE 2008
Scarsi controlli, via Gemito trasformata in sversatoio. Porta a porta: si decide in settimana
Rifiuti, raccolta ferma al palo
Il Comune: i cittadini non collaborano. Differenziata: vuote le stazioni ecologiche
di Antonio Pisani
Il flop della cosiddetta «differenziata semplificata» è ben visibile nelle strade del capoluogo. Cartoni, bottiglie di vetro e plastica giacciono ovunque, gettate dai commercianti e da normali cittadini. Via Gemito, via Unità d’Italia, sono l’emblema del fallimento; così come la stazione ecologica di via Talamonti, sempre meno frequentata. Sulla raccolta porta a porta il Comune decide tra oggi e domani.

Tutto l’articolo su Il Mattino on line 28/04/2008 ^

Posted in Report | Leave a Comment »