AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

COSE VISTE E ANNUSATE 2 – 04/05/2008

Posted by ambienti su maggio 4, 2008

La raccolta dei rifiuti a Caserta si è fermata perché gli automezzi della Sace sono bloccati da difficoltà tecniche. La faccenda ha provato a spiegarcela un articolo del Mattino (La Sace blocca i mezzi, stop alla raccolta ^) . I rapporti tra il comune e la Sace si sono talmente ingarbugliati che a volte si ha l’impressione che neanche i responsabili del comune ci si raccapezzino.
Intanto la città si riempie di cumuli selvaggi. E i cassoni per la cosiddetta “differenziata semplificata” traboccano di fetenzia indifferenziata e in qualche caso ne vengono sommersi. Anche se il comune sostiene che vengono svuotati regolarmente.
Per parlare della crisi dei rifiuti, e di un possibile piano per venirne fuori, oggi a Caserta c’è il convegno al Teatro Izzo ^,  alle 18.30, promosso dalla Caritas Diocesana, con l’intervento del vescovo monsignor Nogaro e di esperti di vari aspetti della questione. Sarà centrale la domanda: che fine ha fatto a Caserta la differenziata vera, quella porta a porta?
Visto anche il contesto regionale (vedi articoli su la Repubblica qui^ e qui^), una riduzione drastica dei rifiuti attraverso la differenziazione vera sarebbe per Caserta l’unico rimedio efficace. A partire da subito.

 

Annunci

2 Risposte to “COSE VISTE E ANNUSATE 2 – 04/05/2008”

  1. lu said

    Scusate, se mi è lecito dirlo, ma le aree fotografate in gran parte si trovano dove non esistono cassonetti … come si vede bene dalle foto … allora mi chiedo, perchè i cittadini che tanto si lamentano continuano a buttare la spazzatura nei posti non consentiti? oppure, perchè si butta la spazzatura indifferenziata nei (o meglio, sopra) i cassoni per la raccolta differenziata e spesso negli orari non consentiti (magari per non dover cercarne altri più idonei alla spazzatura che devono smaltire)?
    finchè non ci sarà collaborazione da parte dei cittadini “lamentosi” o menefreghisti hai voglia di pigliartela con le amministrazioni! (che come sappiamo hanno pure una grossa fetta di reponsabilità in questo macello) …

    una cittadina indignata (quasi rassegnata)…che brutta cosa…

  2. ambienti said

    X Lu
    Purtroppo hai qualche buona ragione. Ma, come vedi tu stessa, questo non attutisce la responsabiltà degli amminstratori che avrebbero anche compiti di controllo. Non possono prendersela genericamente con “i cittadini”, come vorrebbero fare per cercarsi un alibi. Ieri, domenica, abbiamo visto scaricare alla rinfusa le cose più bizzarre accanto a cassoni, cassonetti, semplici cumuli. Non c’erano in nessun caso né un addetto al servizio né un vigile urbano.
    Il nostro impegno per la raccolta differenziata vera – non la scimmiottatura che ne stanno inutilmente tentando adesso – è anche perché per la differenziata è necessario un servizio ben organizzato e controllato. Ma di questo gli amministratori inetti non vogliono saperne: per loro sarebbe troppo “faticoso”, nessuno potrebbe solo fare finta di lavorare. In quanto ai costi dell’organizzazione, ci sarebbe un notevole recupero con la vendita del materiale da riciclare, si risparmierebbe sul ciclo sempre più costoso delle discariche, o addirittura dell’invio all’estero, e alla fine il carico economico per il servizio, e di conseguenza per il cittadino, sarebbe minore. In molti comuni del nord Italia, ma non solo, all’accrescimento della quota di differenziata corrisponde ogni anno una diminuzione della tariffa per il servizio.
    La questione dell’inciviltà dei cittadini l’abbiamo affrontata qui: https://ambienti.wordpress.com/2008/04/30/deficit-di-civilta/

    P.S. Foto scattate ieri ne abbiamo molte altre, con cassonetti e senza, con scarrabili e senza. Abbiamo girato tutta Caserta ed era dovunque lo stesso schifo, tranne che in qualche strada centralissima tenuta più pulita. Abbiamo scelto qualche foto in più del quartiere Acquaviva senza cassonetti con l’idea di mostrare il fallimento della finta differenziata. Eliminare i cassonetti senza offrire alternative accessibili a tutti e informazioni adeguate, significa essere solo pasticcioni e fornire scuse ai soliti barbari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: