AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

PER I DISASTRI ANNULLATI I SEQUESTRI

Posted by ambienti su maggio 22, 2008

Rifiuti, Berlusconi: Tempi duri per chi bloccherà le discariche

Un articolo dell’agenzia di stampa il Velino precisa che la “soluzione Berlusconi” non solo pone limiti alla libertà dei cittadini e alla normale attività della magistratura ma potrrebbe agire retroattivamente annullando provvedimenti giudiziari già adottati a tutela della salute pubblica.

il Velino scrive:
Il decreto, insomma, punta ad aggredire l’emergenza rifiuti in tutti i suoi aspetti. Prima di tutto le discariche verranno individuate in tutte e cinque le province campane. “Nella prima fase non seguiremo un criterio di ripartizione geografica per lo smaltimento dei rifiuti come dovrebbe avvenire in una situazione normale”, ha spiegato il premier. La vera novità è che questi siti verranno considerati “aree di interesse strategico nazionale”, vale a dire aree presidiate dalle forze armate a garanzia contro chi vi si voglia introdurre o voglia impedire le operazioni di allestimento. Chiunque violerà queste disposizioni, ha sottolineato il premier “verrà punito norma dell’articolo 682 e 340 del codice penale” che prevedono sanzioni molto pesanti e che potrebbero essere applicate nel caso di proteste e blocchi stradali. I siti in questione saranno “blindati” anche attraverso un’altra disposizione del decreto: quella che in particolare sottrae la competenza sulle misure cautelari d’urgenza, come i sequestri ex articolo 700 cpc, al giudice unico, al pubblico ministero e alla polizia. A contrasto di quanto avvenuto in Campania recentemente a Ferrandelle e a Pianodardine e meno recentemente a Lo Uttaro e a Valle della Masseria. Le misure cautelari, ha spiegato Berlusconi, potranno essere applicate solo dal giudice collegiale e la norma del decreto avrà valore retroattivo facendo cadere così i sequestri che hanno colpito finora gli impianti di smaltimento dell’immondizia, ritardando la soluzione dei problemi in Campania. Inoltre, verrà coinvolta anche la Dda di Napoli attraverso il procuratore generale del capoluogo campano, che avrà competenza per tutti i reati in materia ambientale e di gestione dei rifiuti nell’intera regione.

leggi tutto l’articolo su ilvelino.it ^

Annunci

3 Risposte to “PER I DISASTRI ANNULLATI I SEQUESTRI”

  1. Massimiliano R. said

    NON CI SONO COMMENTI. NON CI SONO PAROLE. Cosa si può dire di fronte a tanto spregio verso cittadini e magistratura? Cosa si può dire di fronte all’ampio coro di assensi dei politici verso questo decreto? L’importante per chi è al centro di questo sporco spettacolo, dai napoletani di Chiaia-Posillipo-Vomero alle alte sfere, è far tacere ogni legittima rivendicazione del diritto alla salute e alla vita nelle “periferie” della città e della regione, pur di mettere una pietra sopra il disastro e fare sparire i rifiuti. Per l'”immagine” di Napoli e dell’Italia si possono tranquillamente sacrificare centinaia di migliaia di cittadini di serie Z.

  2. GIUSEPPE said

    SPERIAMO CHE NON RIAPRANO LO UTTARO. PERCHE?
    PERCHE’ E’ STATA LA DISCARICA PIU’ ILLEGALE D’EUROPA, BERTOLASO NON PRENDERLA PROPRIO IN CONSIDERAZIONE ALTRIMENTI AVRAI ALTRI MORTI SULLA COSCIENZA!

  3. agnese said

    Lo stato é sempre il riflesso dei suoi padroni. Questo dunque non è stato di democrazia, ma stato dittatura … si continuano a calpestare, oltre che gli articoli della carta dei diritti umani, anche quelli della Costituzione italiana, della quale, guarda caso, proprio in quest’anno ricorre il 60° anniversario.
    Uno stato quando toglie libertà e democrazia al popolo, quando vieta il diritto di difendere il proprio spazio, la propria terra, in primis la propria salute, la sicurezza, il futuro, é uno stato morto a se stesso, morto alla vita … Quale futuro? L’Italia é dentro una crisi d’identità senza precedenti. Urge un cambio di rotta, una radicale presa di coscienza, dal basso, dalla società civile.
    Che il Dio della Pace ascolti il grido sofferente del suo popolo e colpisca tutti i corrotti, ovvero i padroni al potere in questo tempo di morte, nemici della vita … e dell’autore della vita. I padroni al potere sono sepolcri imbiancati. Belli fuori ma dentro logori di corruzione, avidi di potere e di ogni sorta di iniquità … La grande puzza de Lo Uttaro, di Ferrandelle e di tutte le discariche, rifiuti, ecoballe, illeciti sparsi nel mondo, non é nulla di fronte all’olezzo terribile e nauseante che questa specie di mostri dell’oltretomba nasconde dentro di sé …
    Sprofonderanno nell’abisso della desolazione, perchè hanno tolto il diritto di vivere una vita dignitosa al loro popolo.
    “Ha gettato nel mare cavalli e cavalieri … i carri del faraone ed il suo esercito ha gettato nel mare e i suoi combattenti scelti furono sommersi nel Mar Rosso … Gli abissi li ricoprirono, sprofondarono come pietra” (Cantico di Mosè per la liberazione dei poveri). “Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili …” (Magnificat).
    Sotto le tenebre brilla sempre più intenamente la Luce. La Pace riscatterà la Campania e Caserta dal flagello causato dai signori del potere.
    Con affetto:
    Shalom … mir

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: