AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

Archive for 28 maggio 2008

LO UTTARO IN TAVOLO?

Posted by ambienti su maggio 28, 2008

RIFIUTI – GIOVANNA PETRENGA, DEPUTATO DEL PDL, CHIEDE TAVOLO PER SITI A CASERTA

vedi articolo su Casertasette ^

Posted in Report | 13 Comments »

RIFIUTI COL TRUCCO 2 / ALTRI SEGRETI DEL DECRETO

Posted by ambienti su maggio 28, 2008

The Boss

Altro che misure per fronteggiare l’emergenza rifiuti nella regione Campania. A leggere attentamente il testo del decreto emanato il 23 maggio ^ si scopre che le tanto contestate dieci discariche individuate dal governo, su suggerimento del nuovo sottosegretario nonché ex commissario Bertolaso, dovranno ospitare, oltre ai rifiuti solidi urbani, anche rifiuti pericolosi come le scorie, le ceneri leggere e pesanti contenenti sostanze pericolose, i fanghi industriali. Tutto ciò in deroga al D.Lgs. 152/2006 e alle direttive europee che vietano di smaltire tali sostanze in discariche per rifiuti solidi urbani.
Viene spontaneo chiedersi cosa c’entra tutto ciò con la necessità di ripulire le strade. Non osiamo pensare che il governo voglia dare una mano alla criminalità legalizzando quelli che fino ad oggi sono stati sversamenti illeciti. Pratiche spesso compiute alla luce del sole e nell’indifferenza delle autorità preposte ai controlli, ma pur sempre illecite in quanto estremamente pericolose per la nostra salute.
Il dottor Bertolaso pensa che, dopo trent’anni di devastazione del territorio, la popolazione dovrebbe accettare indifferente che si attenti ancora una volta alla sua salute per permettere ancora a qualcuno di lucrarci? È strano se mi viene il sospetto che Lo Uttaro c’entri qualcosa con le scelte “tecniche” del decreto? In fondo Lo Uttaro è l’unica discarica aperta da Bertolaso ed è anche quella che è stata chiusa da ben due provvedimenti della magistratura perché, tra le altre cose, vi erano stati portati, secondo quello che hanno accertato i giudici, rifiuti che non potevano essere sversati senza un preventivo trattamento, neppure in discariche per rifiuti pericolosi.
E dire che Lo Uttaro non era idonea neppure ad accogliere i rifiuti solidi urbani. Il Presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, Roberto Barbieri, l’ha definita una “bomba chimica” e nell’ultima relazione sulla Campania della stessa Commissione viene additata come esempio emblematico di “inefficienza collusiva” delle istituzioni ed in particolare del Commissariato. Dodici persone sono state indagate per disastro ambientale e lo stesso Bertolaso rischiava di essere sottoposto ad indagini giudiziarie. E Lo Uttaro è al centro della nuova fase di indagini che ha appena portato all’arresto di 25 persone, compresa la vice di Bertolaso, Marta Di Gennaro, che a lungo ha sostenuto, contro ogni evidenza, che la discarica era tutta in regola, a basso impatto ambientale.
Ora il governo decide di legalizzare l’illecito, vorrebbe impedire l’accertamento delle responsabilità e la punizione dei colpevoli. E a noi cittadini non resterebbe che difenderci da questo stato o morire. Perché per questo stato i veri delinquenti siamo noi.

E i magistrati dicono che Il decreto rifiuti può rallentare il controllo di legalità ^

Posted in Report | 1 Comment »

RIFIUTI COL TRUCCO 1 / I SEGRETI DELLA GRANDE PUZZA

Posted by ambienti su maggio 28, 2008

QUELLO CHE ORA SVELA A TUTTI LA MAGISTRATURA ^
VE LO AVEVAMO RACCONTATO PER FILO E PER SEGNO
E AVEVAMO INFORMATO PRIMA BERTOLASO E POI PANSA

Una discarica per rifiuti puzza, magari a orari alterni, a seconda delle operazioni che vi si stanno effettuando, ma proprio vicino alle case non ci può stare. Su questo non c’è da discutere. Perciò la discarica Lo Uttaro 1 a Caserta, a poche centinaia di metri da vasti quartieri urbani è stata comunque frutto di un delirio. E non siamo più disposti a prendere in considerazione gli imbecilli che continuano a ripetere, ormai da anni, che “da qualche parte” i rifiuti bisogna pur metterli. Per quanto altro tempo i rifiuti campani, e non solo, bisognerà continuare a metterli “da qualche parte” creando altri disastri?
Praticare soluzioni sbagliate e folli, come si è fatto per oltre 14 anni, senza, per esempio, dare un impulso vero alla raccolta differenziata – perché la Fibe-Impregilo non era d’accordo, in quanto “padrona” di tutta la monnezza da tesaurizzare in ecoballe – è un crimine che sta sotto gli occhi di tutti. Quante altre soluzioni più logiche e meno devastanti si sarebbero potute trovare lungo i mesi, lungo gli anni, in cui la monnezza è stata messa “da qualche parte”? Ed è stato un modo, tra l’altro, per far continuare a funzionare un sistema in cui si sono arricchiti le mele marce del commissariato ai rifiuti ed equivoci “fornitori di servizi”.
Ma intorno a Lo Uttaro la situazione è stata anche peggiore che per una discarica mal localizzata. Puzzava forte e sempre, al punto da stordire per tutta l’estate un’intera città, anzi una conurbazione composta da più centri vicini: accanto a Caserta San Nicola La Strada, Maddaloni, San Marco Evangelista. Un incubo.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Report | 1 Comment »

CATASTROFICHE ILLUSIONI – Comunicato ComER

Posted by ambienti su maggio 28, 2008

Ora ci vorrebbero appioppare Lo Uttaro 2. Nessuno si faccia illusioni. Sarebbe una catastrofe peggiore de Lo Uttaro 1. Come vi dice il comunicato del Comitato Emergenza Rifiuti che annuncia “tutte le azioni possibili ai sensi delle norme europee, della convenzione per i diritti umani, nonché delle Corti Costituzionale e dei Conti italiane”, e di voler “percorrere tutte le vie istituzionali possibili per fermare questo scempio giuridico, economico e ambientale”. Il ComER inoltre chiede “a tutti i rappresentanti delle istituzioni locali di esprimere posizioni nette e inequivocabili in merito alla scelta del sito Mastroianni come discarica di rifiuti”..

leggi tutto il comunicato ^

Posted in Report | 1 Comment »