AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

FRONTE UNITO A SAN NICOLA

Posted by ambienti su giugno 4, 2008

IL SINDACO PASCARIELLO E TUTTO IL CONSIGLIO COMUNALE
CON I CITTADINI E CON IL COMITATO EMERGENZA RIFIUTI

Non aprire una nuova discarica nella cava Mastroianni, in un luogo già altamente inquinato, troppo vicino alle case e troppo vicino al costruendo policlinico, ed effettuare al più presto la bonifica di tutta la zona Lo Uttaro. Queste le richieste del consiglio comunale di San Nicola la Strada sottoscritte all’unanimità nella seduta del 3 giugno in un documento da inviare a tutte le autorità, dai sindaci interessati al presidente della Provincia, al sottosegretario Bertolaso, alla Regione, alla Presidenza del Consiglio, a tutti i parlamentari casertani e, su richiesta del consigliere Russo Spena, alla Commissione europea per l’ambiente.
Alla fine della discussione in consiglio comunale, sull’argomento discarica ha preso la parola il sindaco Angelo Pascariello. Ha ammesso l’errore di essersi fidato delle istituzioni responsabili del famigerato Protocollo d’intesa dell’11 novembre 2006, che avrebbe dovuto portare nella zona Lo Uttaro non solo la discarica ma anche una bonifica generale. Ha detto che in buona fede ha creduto nei patti sottoscritti dal’allora commissario Guido Bertolaso, dal sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti, dal presidente dela Provincia Sandro De Franciscis, e che poi si è dovuto ricredere perché “nulla di quei patti è stato rispettato tranne l’apertura della discarica”.
Il sindaco Pascariello – che il 26 maggio scorso sulla questione aveva già preso posizione con una lettera aperta ^ – si è di nuovo dichiarato tassativamente contrario all’apertura della discarica nella cava Mastroianni. Ha precisato che si è già rivolto all’avvocato Luigi Adinolfi per fare ricorso al Tar, che è pronto a scendere in piazza a fianco dei cittadini nella manifestazione prevista per domenica 15 giugno, che è favorevole, insieme a tutto il consiglio comunale, a sostenere economicamente il Comitato Emergenza Rifiuti nell’azione legale contro il dissequestro de Lo Uttaro. Pascariello ha anche detto di aver interpellato per il ricorso al Tar i sindaci di Caserta, Maddaloni e San Marco Evangelista, ma di non aver avuto finora alcuna risposta.€
Anche al sindaco Pascariello è stata consegnata una copia del documento per la soluzione del problema rifiuti sittoscritto dalle associazioni per l’ambiente della provincia di Caserta ^,

Advertisements

3 Risposte to “FRONTE UNITO A SAN NICOLA”

  1. Linus said

    Chi fa marcia indietro sugli errori del passato merita il perdono, il rispetto e la considerazione umana.
    Chi persevera negli errori è complice diabolico e doloso delle nefandezze dei nostri spietati annientatori.
    La giustizia, umana e divina, non avrà pietà.

    Sindaco Petteruti,
    Oggi il presidente della Repubblica ha avuto un cenno di orgoglio. Da napoletano, forse. Da campano, spero. Additando il Nord come l’emissario dei veleni illegali che hanno iniziato lo scempio della nostra regione.
    Non dice, e non può farlo, che lo stesso Nord, in forma di casta industriale, sta attentando alle vite di tutti noi con il decreto Bertolaso. Esso potrebbe consegnare i nostri diritti alla dittatura del più tossico disegno di smaltimento rifiuti urbani concepito in una nazione civile.
    Ma noi sappiamo. Tutti noi ormai sappiamo tutto. Nonostante la casta dei giornali e dei mass media, ormai sappiamo tutto.
    Sappiamo tutto perchè tutti hanno parlato.
    Hanno parlato i morti ammazzati dalla camorra.
    Hanno parlato i contadini che han visto avvelenarsi la terra.
    Hanno parlato i preti offesi dal vilipendio al creato.
    Hanno parlato i cittadini manganellati dallo Stato.
    Hanno parlato i vicini di casa, inorriditi dalla violenza quotidiana ai propri sensi.
    Ha parlato il popolo, nelle piazze reali e virtuali.
    E tu lo sai.
    Non difendere i tuoi piccoli interessi, che affogheranno nel giudizio della tua gente.
    Non essere complice ultimo di questo nuovo colonialismo arraffone e incosciente.
    Difendici. Difendi la tua gente, difenti la tua terra.

  2. agnese said

    Amen!

  3. agnese said

    Leggi articoli (con foto):
    1) Agnese Ginocchio ad Assisi prega davanti alla tomba di S. Francesco per chiedere la grazia di liberarci dai politici che hanno permesso lo scandalo dei rifiuti a Caserta e Campania.
    2)Intercettazioni e scandalo rifiuti: Ginocchio: E’ l’ ora della VERITA’. Tutti agli arresti !!!
    http://www.lavocedelquartiere.it/Spazio%20Aperto/Agnese%20Ginocchio.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: