AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

DECRETO LEGGE 107 SUI RIFIUTI IN GAZZETTA UFFICIALE

Posted by ambienti su giugno 17, 2008

clicca qui per il testo completo del decreto legge n.107 ^

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 140 di oggi 17 giugno e immedatamente in vigore il Decreto Legge n. 107 del 17 giugno 2008, contenente ulteriori norme – complementari a quelle del decreto n.90 – per assicurare lo smaltimento dei rifiuti in Campania.
Nelle intenzioni del Governo il testo servirebbe a integrare il quadro delle iniziative volte ad assicurare lo smaltimento dei rifiuti nella Regione Campania ed il superamento della cosiddetta emergenza.
Il provvedimento prevede tra l’altro:
– l’impiego delle Forze armate (i militari, parificati ad agenti di pubblica sicurezza, dovrebbero assicurare la massima efficacia delle operazioni in condizioni di sicurezza) per la conduzione tecnica ed operativa degli impianti di selezione e trattamento dei rifiuti;
– l’obbligo di completare il termovalorizzatore di Acerra;
– l’introduzione di una nuova disciplina tecnica relativa alla lavorazione dei rifiuti negli impianti di selezione e trattamento meccanico, al fine di evitare il fermo degli impianti.

Il provvedimento verrà inserito come emendamento del governo al citato decreto n.90 già in discussione alla Camera. Una delle modifiche più rilevanti rispetto alla prima bozza di dl proposta per il Cdm di venerdì scorso é quella che prevede che le Forze Armate, che assumono le funzioni di “agente di pubblica sicurezza” per la vigilanza e la protezione dei siti, non abbia funzioni di polizia giudiziaria. Il testo del dl prevede infatti che l’esercito agisca “al fine di prevenire o di impedire comportamenti che possono mettere in pericolo l’incolumità di persone o la sicurezza dei luoghi vigilati, con esclusione delle funzioni di polizia giudiziaria”. “Ai fini di identificazione, per completare gli accertamenti e per procedere a tutti gli atti di polizia giudiziaria – si legge ancora nel provvedimento – il personale delle Forze armate accompagna le persone indicate presso i più vicini uffici o comandi della Polizia di Stato o dell’Arma dei carabinieri”.
Tra le altre modifiche approntate dal Consiglio dei ministri al nuovo decreto sull’emergenza rifiuti, quella inserita all’articolo 4 che integra l’articolo 2 del precedente decreto n.90 . Nel testo é scritto che “il Sottosegretario di Stato è altresì autorizzato a porre in essere, con le procedure sopra descritte, misure di recupero e riqualificazione ambientale con oneri a carico del fondo di cui all’articolo 17″. Dal testo in Gazzetta, è inoltre scomparso l’articolo 6 contenuto invece nella bozza entrata venerdì scorso al Cdm. Quell’articolo prevedeva la costituzione presso la presidenza del Consiglio di una Commissione con il compito di effettuare entro sei mesi dall’entrata in vigore del decreto, la ricognizione delle posizioni debitorie e creditorie e dei contenziosi in atto riguardanti la gestione dei rifiuti in Campania e di formulare proposte idonee alla relativa definizione. Una commissione presieduta da un magistrato della Corte dei Conti e della quale fanno parte dipendenti della Protezione Civile, dei ministeri delle Infrastrutture e dell’Economia, esperti in materia di appalti pubblici e in materia liquidatoria, della regione Campania, che al termine dell’istruttoria avrebbe dovuto predisporre un provvedimento per le attività liquidatorie”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: