AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

DIFFERENZIATA A NAPOLI, UNO SPORCO BLUFF

Posted by ambienti su luglio 11, 2008

AI COLLI AMINEI ESPERIMENTO RIDICOLO
AVEVA RAGIONE L’ASSESSORE GANAPINI

di Giuseppe Messina

Dopo una puntuale verifica da parte dei tecnici dell’assessore regionale Ganapini è saltato fuoti che l’esperimento della raccolta differenziata ai Colli Aminei a Napoli è solamente uno sporco bluff. Come scrive il Corriere del Mezzogiorno di oggi riferendo di un sopralluogo di due collaboratori dell’assessore ^.
Cassonetti presenti (avevano detto che li avevano tolti), frazione umida non raccolta o ritirata con giorni di ritardo. Insomma una partita giocata sul filo di un’informazione e comunicazione fatta da pennivendoli che avrebbero potuto alzare il culto dalle sedie e verificare di persona se esiste o no un servizio “sperimentale” di raccolta differenziata in quel quartiere di Napoli (ben 25000 abitanti).
Ma di quale esperimento parlano questi amministratori? Ma quali bisogni o interessi amministrano?
Sarebbe il caso che le associazioni, i movimenti e le Assise andassero di persona a verificare, intervistare, fotografare la sceneggiata mediatica messa a punto da un’amministrazione legata evidentemente al contratto FIBE che prescrive espressamente il divieto assoluto di fare la raccolta differenziata.
Occorre scoprire il gioco e denunciarlo all’opinione pubblica nazionale e internazionale.

Advertisements

5 Risposte to “DIFFERENZIATA A NAPOLI, UNO SPORCO BLUFF”

  1. Gengis Khan said

    Questo a Napoli. A Caserta si sta verificando lo stesso identico ostruzionismo verso la differenziata. Non se ne può più di questo imbroglio di Fibe & C. La devono finire, veramente a tutti i costi. Ci devono lasciare in pace, questa arroganza verso i cittadini va al di là di ogni possibile sopportazione.

  2. X Gengis Khan:
    Non solo a Caserta ma anche a Casoria dal primo luglio 2008 è partita una raccolta differenziata porta a porta parziale, ma solo per il multimateriale e la carta. Ma perchè a Casoria non è stato preso un provvedimento completo per la raccolta differenziata porta a porta? Ci hanno dato i sacchetti la prima volta all’inizio di luglio, ma adesso non sappiamo neanche se ce li manderanno nuovamente porta a porta oppure ce li dobbiamo andare a prendere noi. Sono soddisfattissima di questo provvedimento che sia stato preso a Casoria, ne aveva bisogno, siamo il comune meno riciclone della Campania, ho letto una statistica e Casoria non raggiungeva nemmeno l’1%. Quello che non approvo del comune, è che è partito un servizio senza fare informazione ai cittadini: molti non riescono a capire che la differenziata viene ritirata solo 2 giorni alla settimana porta a porta e continuano a buttare i sacchetti dove prima c’erano i contenitori, altri poi non hanno capito proprio nulla, buttano i sacchetti della differenziata nei contenitori generici. Molti dicono che i contenitori generici saranno tolti presto definitivamente per iniziare una raccolta porta a porta completa. Figuriamoci, qui c’è uno schifo e un degrado pauroso, in molte zone non ce li hanno proprio, li hanno bruciati nei roghi, in altre parti sono tutti rotti. Se siete di Casoria e sapete qualche notizia in più di me scrivete!

  3. Mi dimenticavo di dire che a Casoria manca l’informazione alle persone incivili e gli incivili continuano a buttare selvaggiamente cumuli di spazzatura dove non viene ritirata. Quindi nell’elenco dei comuni mettete anche Casoria.

  4. tonia said

    I cittadini hanno bisogno di + informazione sulla raccolta differenziata,c’è gente ke ancora non sa farla. in vista delle elezioni i cittadini vengono bombardati dalla tv su come fare x andare a votare … bisogna farlo anke x la raccolta differenziata, altrimenti non cambierà mai niente e gli ignoranti rimarranno ignoranti!!!!!

  5. X Tonia: purtroppo c’è gente che non solo se ne frega minimamente di informarsi, non sa nemmeno cosa deve dividere. Ci vuole + informazione a questo tipo di persone, e sull’importanza della raccolta differenziata , tipo un deposito di televisori che ho sotto casa che proprio è ostinato! Non vuole capire che buttare i cartoni nell’indifferenziato significa tagliare + alberi che sono importanti per tutti noi. Uno spost in cui dice fare la differenziata non serve a nulla!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: