AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

CAMPANIA INFELIX A CASERTA

Posted by ambienti su ottobre 15, 2008

A Caserta sabato 25 ottobre 2008 alle 17.30 nella Libreria Pacifico a piazza Vanvitelli 33/35 incontro con Bernardo Iovene per la presentazione del suo libro “Campania Infelix” scritto in collaborazione con Nunzia Lombardi, una “pasionaria” attenta a difendere il suo territorio e il futuro della nostra gente. Bernardo Iovene, è un giornalista napoletano autore di molte ed interessanti inchieste per la trasmissione di Rai 3 “Report”. Interverrà il giornalista Luigi Ferraiolo de Il Corriere del Mezzogiorno.
Campania Infelix è pubblicato da Rizzoli, pagg. 230, euro 10,50

IL TEMA DEL LIBRO
All’ombra del Vesuvio, in una regione che da Napoli a Caserta conta centinaia di comuni e milioni di abitanti, campi e pascoli cedono il passo a cumuli di spazzatura, scarti tossici, ammassi di amianto, residui industriali intombati da vent’anni e discariche abusive a cielo aperto, che vengono date alle fiamme al tramonto. E in quella che è stata una delle terre più fertili d’Italia la percentuale di casi di tumore è il doppio di quella nazionale. Nell’ostinato viaggio che porta Bernardo lovene attraverso la sua Campania natale alla ricerca dei molti perché e delle implicazioni di un problema che ha rubato la dignità a un intero Paese, la crisi della “monnezza” si rivela la punta dell’iceberg di una catastrofe ambientale generale e annunciata, che è anche specchio e causa di una dolorosa catastrofe sociale.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: