AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

CON LE CAVE NON RIPROVATECI

Posted by ambienti su ottobre 20, 2008

Caserta è anche assediata da cave e cementifici. Riguardo alle cave sembrava che si fosse giunti a una soluzione a favore dei cittadini, grazie a un piano che per Caserta prevede solo la ricomposizione ambientale e a una legge regionale che dovrebbe escluderla da ogni ulteriore proroga per le attività estrattive. Ma ora il passaggio della legge in consiglio regionale, mercoledì prossimo, potrebbe riservare sgradite sorprese per i casertani. Il comitato Parco Cerasola – Centurano è mobilitato e diffonde un comunicato.

di Giovanna Maietta
Presidente Comitato Parco Cerasola – Centurano

Mercoledì prossimo il consiglio regionale della Campania dovrebbe approvare il disegno di legge che proroga le attività estrattive per le cave. Si tratta di un provvedimento basato su un presunto annullamento del piano cave attualmente oggetto di un contenzioso legale tra la Regione e alcuni comuni. Il piano cave ha tentato di regolamentare un’attività estrattiva svolta in maniera selvaggia, ma soprattutto ha decretato l’area casertana interessata dalle cave come zona altamente critica imponendo la dismissione previa ricomposizione ambientale di tutte le cave che ricadono in quest’area.
Il disegno di legge era nato, nella versione predisposta dalla giunta regionale, come ancora di salvataggio per i cavaioli e qualche dirigente. Attraverso un iter travagliato nella quarta commissione consiliare è stato modificato escludendo dalle proroghe le aree zac e le aree di crisi, Caserta compresa. Ciò significa che i cavaioli che esercitano su Caserta possono solo fare ricomposizione ambientale, cosi come previsto dal PRAE (Piano Regionale Attività Estrattive) ma già derogato con decreti, direttive interne e piani di dismissioni trappola. Possiamo credere che il miracolo della quarta commissione si ripeterà nel consiglio regionale? Con un’azione trasversale per una volta si è riusciti a salvaguardare l’interesse pubblico, ma con altrettanto trasversalismo c’è il rischio che si tutelino gli interessi di parte.

La legge regionale sarebbe approvata definitivamete mentre il piano cave vige ancora. E allora perché questa urgenza di fare una legge ad hoc per prorogare autorizzazioni scadute più di un anno fa o che stanno per scadere? La legge, per il momento modificata a favore dei casertani, si basa sul falso dell’annullamento del PRAE, si tratta di una legge preventiva che nasce in deroga e nelle more del PRAE.
Il piano cave aveva previsto come ultimo termine di scadenza di queste vecchie autorizzazioni il 31 marzo 2007. Ma cosa è successo da quella data ad oggi? La Regione ha dato vita ad una serie di provvedimenti che illegittimamente hanno prorogato le vecchie autorizzazioni. Tali provvedimenti hanno rappresentato per Caserta la prosecuzione illegittima dell’attività estrattiva per le ditte Cementir, Moccia e Fran.ca.
Mercoledi saremo presenti anche noi per essere testimoni di una linea di condotta dell’amministrazione regionale che ha sacrificato il nostro territorio e la nostra gente all’imprenditoria del cemento. E se la legge dovesse passare con modifiche che favoriscono i soliti noti solleveremo con un azione legale l’eccezione di legittimità costituzionale perché si andrebbero a prorogare autorizzazioni scadute più di un anno fa con un disperato tentativo di legittimazione di provvedimenti amministrativi che assolutamente non potevano derogare al PRAE quale regolamento.

Una Risposta to “CON LE CAVE NON RIPROVATECI”

  1. […] di Giovanna Maietta Presidente Comitato Parco Cerasola – Centurano (da ambienti.wordpress.com) […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: