AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

DETTO FATTO

Posted by ambienti su febbraio 13, 2009

Lucia Esposito

Cementir, la Provincia sospende l’autorizzazione
Esposito: “No a incenerimento dei rifiuti nei cementifici”

La Provincia di Caserta ha disposto oggi la sospensione della autorizzazione all’utilizzo di Cdr nello stabilimento di Maddaloni della Cementir. Ne dà notizia l’assessore provinciale all’Ambiente, Lucia Esposito: “L’atto adottato – sottolinea – ribadisce la posizione della Provincia di assoluta contrarietà alla possibilità di bruciare Cdr nei cementifici casertani. Siamo intervenuti con tempestività a conferma della volontà dell’Ente di operare con azioni concrete, ribadendo non solo il no all’incenerimento di rifiuti nella Cementir, ma anche il no al progetto di ampliamento della cava collegata all’impianto”.
“Tralasciando inutili polemiche – conclude Esposito – spero possa essere condivisa la considerazione che per affrontare le enormi problematiche legate alla tutela dell’ambiente e della salute è necessario uno sforzo congiunto di tutti i soggetti che hanno a cuore la salvaguardia e lo sviluppo del nostro territorio”.
conunicato della Provincia di Caserta 12/02/2009

NEW

Il DOCUMENTO

La  lettera con cui la provincia di Caserta il 10 aprile 2008 ha concesso alla Cementir l’autorizzazione ora sospesa. Non era assessore Lucia Esposito ma la verde Maria Carmela Caiola. La lettera sembra un semplice atto burocratico, firmato solo da un funzionario. È così che si fa quando si decide dell’aria che dobbiamo respirare? Da notare la beffa: in alto a destra c’è il logo “Città Verde” di un premio assegnato alla Provincia di Caserta nel 2003.

clicca qui per andare al documento in formato PDF scaricabile ^

MESSINA: “BENE, PROVIAMO A COLLABORARE”

Giuseppe Messina di Legambiente interviene sulla decisione dell’assessore Esposito. Scrivendo tra l’altro: “Cosa ci aspettiamo allora dall’amministrazione provinciale? Che senza se e senza ma adotti un atto di indirizzo che sancisca la delocalizzazione dei cementifici che gravitano da troppi anni in area urbana a Caserta e a Maddaloni, le cui conseguenze sulla salute e l’ambiente sono tristemente note e sotto gli occhi di tutti”.

clicca qui per leggere tutto l’intervento di Giuseppe Messina ^

Annunci

4 Risposte to “DETTO FATTO”

  1. ambarabà said

    Finalmente un’assessora con le palle? Speriamo che riesca a resistere. Speriamo che il presidente della Provincia De Franciscis presto se ne vada davvero a Lourdes per sempre. E a proposito … Non è che nello staff di Lourdes si potrebbero rimediare adeguati incarichi anche per un valente sindaco come Nicodemo Petteruti e per un brillante assessore comunale all’ambiente come Luigi Del Rosso? Suvvia Veltroni! suvvia Rutelli! Dopotutto come ex sindaci di Roma qualche buona relazione in Vaticano la dovreste ancora avere. Una cortesia potreste chiederla. Questa volta sarebbe a fin di bene, per salvarci da altri disastri. Sennò qui scordatevelo di riuscire prossimamente a scomodare tanti vostri ex elettori perché vengano a votare il vostro partito.

  2. ambienti said

    Per i lettori che non fossero ancora al corrente della “svolta di Lourdes” a cui allude Ambarabà rinviamo alla sintesi apparsa su Il giornale di oggi:
    http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=328280&START=0&2col=

  3. mystique said

    x ambarabà
    E se la risolutezza dell’assessore Esposito e l’immediata sospensione dell’autorizzazione alla Cementir derivassero anche dalla “svolta di Lourdes” compiuta da De Franciscis? Dopotutto è stato lui a nominare la Esposito. Può darsi che ora, se davvero vuole cambiare vita, sia orientato a prendere qualche decisione senza stare lì col bilancino a considerare tutti gli effetti politico-carrieristici-affaristico-clientelari. Non è detto. Ma se così fosse la faccenda potrebbe cominciare a farsi divertente.

  4. milly said

    Stasera, domenica 15 febbraio 2009, in zona Cementir puzza di bruciato e tanto. Si direbbe anche più del solito. I documenti ci sono … ma i fatti pure? Oppure no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: