AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

ACERRA BLACK DAY

Posted by ambienti su marzo 26, 2009

Coordinamento Regionale Rifiuti della Campania
Comer  – Comitato Emergenza Rifiuti Caserta  

26 MARZO, CONCENTRAZIONE DEI COMITATI CIVICI CAMPANI AD ACERRA ALLE 10 IN PIAZZA CASTELLO. OGGI BERTOLASO & BERLUSCONI INAUGURANO L’INCENERITORE. È UN GIORNO NERO PER LE PROSPETTIVE DI SALUTE DEI CITTADINI DI ACERRA E DELLA CAMPANIA. PERCIÒ I MANIFESTANTI PORTERANNO UN SEGNO DI LUTTO.

I comitati civici da anni invocano la raccolta differenziata e il riciclo dei materiali, e individuano nella politica di incenerimento la vera causa dell’emergenza rifiuti che da anni affligge la Campania. Essendo invece stati destinati i rifiuti all’incenerimento, al fine di trarne profitto economico tramite i finanziamenti pubblici (cip6), la raccolta differenziata non è mai stata portata avanti con la dovuta serietà e fermezza da parte delle amministrazioni. Questo ha comportato un grave danno per tutte le comunità, con la nascita di svariate discariche (Serre, Chiaiano, Lo Uttaro, Giugliano, Savignano, S. Arcangelo, Parapoti, ecc…) in cui sono andati a finire i rifiuti indifferenziati, tra cui sono stati occultati spesso anche rifiuti tossici. Se la politica della raccolta differenziata, del riciclo e della riduzione, fosse stata seguita dalle amministrazioni ciò non sarebbe accaduto.
Nonostante ripetuti convegni, manifestazioni e proposte alternative all’incenerimento espresse in questi anni dai comitati civici, che hanno indicato esempi di trattamento dei rifiuti sostenibili sotto il profilo economico e ambientale, come l’impianto di riciclo Vedelago, le amministrazioni locali e nazionali si sono sempre mostrate sorde – se non ostili – alle proposte della società civile.
Oggi più che mai è necessario un piano Rifiuti Zero per la Campania senza discariche di tal quale, e la messa al bando degli impianti di incenerimento, dannosi per la salute umana e per l’ambiente.
Il ComER partecipa alla manifestazione ed esprime appoggio e solidarietà al vescovo di Acerra Don Giovanni Rinaldi che con realismo e devozione per la vita umana si è rifiutato di benedire l’inceneritore.

PERCHÉ GLI INCENERITORI DI RIFIUTI SONO PERICOLOSI
concetti essenziali, in formato PDF scaricabile^

per altro materiale sul tema scorri la sezione TESTI ^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: