AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

LA DIFFERENZIATA LA VOGLIAMO TRASPARENTE

Posted by ambienti su aprile 1, 2009

differenziata1

NEW      APPUNTAMENTO AGGIORNATO
Mettere insieme tutti gli interessati istituzionali è stato più complicato del previsto. Sindaco e amministratori hanno accettato l’invito a un confronto con i cittadini, ma hanno detto che in quel giorno e in via Cavour per loro era proprio impossibile. Per evitare altre elusioni i cittadini autoconvocati hanno concordato una nuova data rinviando così l’assemblea pubblica, già prevista per il giorno 8, al giorno 18 aprile, alle 17,00 nel Teatro della Parrocchia Maria SS. Del Carmine e San Giovanni Bosco in via dei Ginepri, Parco degli Aranci.

A CASERTA I COMITATI DECIDONO UN’ASSEMBLEA
SULLA SITUAZIONE DI RIFIUTI E DIFFERENZIATA
INVITATI IL SINDACO E L’AMMINISTRAZIONE

Per la raccolta differenziata a Caserta arriva la risposta dei cittadini ai proclami autocelebrativi del Comune. I comitati autoconvocati dei vari quartieri hanno indetto un’assemblea plenaria e pubblica. Sono invitati il sindaco Nicodemo Petteruti e gli amministratori, per provare a spiegar loro che cos’è che proprio continua a non funzionare e per chiedere modifiche e miglioramenti al sistema di raccolta. Sarà gradita la presenza di tutti i rappresentanti politici interessati a risolvere i problemi dei servizi in città.
Le chiacchiere dal palazzo comunale per annunciare che a Caserta la differenziata va bene e il problema rifiuti è risolto, o quasi, sono in contrasto con l’esperienza quotidiana di molte persone. E poi c’è la TARSU: sta arrivando con mazzate sempre più pesanti su cittadini che negli ultimi anni non hanno mai avuto il bene di veder funzionare efficacemente un servizio per il quale pagano molto di più che la maggior parte degli altri cittadini italiani. Dove finiscono tanti soldi? Come mai il Comune ha avuto qualche difficoltà a rispettare le scadenze di pagamento con la Saba, la società che gestisce il servizio?
I comitati chiedono un tavolo di confronto continuo con l’amministrazione per la verifica del servizio e delle reali percentuali di differenziata. Comitati e associazioni per l’ambiente stanno mettendo a punto un ragionato e documentato elenco di contestazioni e di proposte.

2 Risposte to “LA DIFFERENZIATA LA VOGLIAMO TRASPARENTE”

  1. gianni said

    Leggete un pò quest’articolo dal Mattino del 26.04.2009 http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=55901&sez=NAPOLI.
    Possiamo capire noi umili cittadini la verità di quest’altra vicenda poco chiara? O come al solito ci stanno nascondendo qualche altra verità.
    Certo che le varie vicissitudini ambientali ancora una volta non insegnano niente a chi dovrebbe avere la responsabilità di assicurarci una vita tranquilla e serena.
    Possiamo capire perchè gli americani sono stati allertati dalle proprie autorità e a noi cittadini di questo territorio non ci comunicano niente. Forse non siamo umani noi?
    E la storia si ripete.

  2. Ascolese said

    L’educazione ambientale può da sola ridurre di molto le emissioni dei gas serra, aumentare la raccolta differenziata e quindi Inquinare di meno.
    Vi suggerisco questo video fatto nell’ambito di un corso universitario da un gruppo di studenti. Magari il video può contribuire di più e più in fretta alla riduzione di emissioni di gas serra che la discussione di qualsiasi intervento materiale.
    I miei complimenti ai ragazzi e all’idea educativa!
    (clicca sul ome dell’autore del commento)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: