AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

CRISI DIOSSINA NEL CASERTANO 2

Posted by ambienti su maggio 28, 2009

L’interrogazione parlamentare presentata dal senatore Roberto Della Seta, del PD, membro della Commissione permanente Territorio, ambiente e beni ambientali, già presidente nazionale di Legambiente.

Si chiede ai Ministri del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare e dell’Interno di conoscere:
se non intendano urgentemente assumere il provvedimento amministrativo che autorizza la Ecorec allo stoccaggio di pneumatici usati in modo da stabilire se tale autorizzazione è in linea con la normativa vigente;
se non intendano immediatamente verificare se, e quali, azioni di prevenzione la Ecorec srl ha posto in essere dopo che un analogo incendio ha devastato il territorio e l’ambiente circostante allo stabilimento;
se e quali controlli tecnici, ambientali, territoriali e amministrativi e monitoraggio hanno eseguito gli organi competenti, in questi anni, per assicurare che l’attività della Ecorec, così come autorizzata dalla Provincia, fosse sicura e non costituisse problema per gli operatori , per l’ambiente, la salute pubblica e l’agricoltura;
se non intendano immediatamente verificare se esiste un collegamento fra la Ecorec srl di Marcianise e la Ecorec srl di Adro in provincia di Brescia specializzata in servizi ambientali ad operare nel settore artigianale e industriale e nella lavorazione di particolari tipologie di rifiuti non pericolosi;
se non intendano urgentemente verificare se corrisponda a vero che la Ecorec ha ricevuto risorse pubbliche per una bonifica mai avvenuta e che tipo di controlli siano stati promossi dalle autorità preposte alla bonifica stessa;
se non intendano urgentemente effettuare idoneo monitoraggio sanitario su persone e animali esposti ai livelli tossici di IPA, Diossine ed Elementi Potenzialmente Tossici (PTE) liberatesi dopo l’ultimo incendio, in quanto si presume che ci possano essere effetti negativi sulla catena alimentare,
se non intendano immediatamente effettuare, a tutela della salute dei lavoratori, un controllo clinico ed epidemiologico sul personale dei Vigili del Fuoco intervenuto per lo spegnimento dell’incendio;
se non intendano dotare di mezzi e fondi aggiuntivi in modo da permettere alle forze dell’ordine di perseguiti i responsabili materiali, e i mandanti, di questi incendi che hanno causato, quasi certamente, una grave contaminazione ambientale che potrebbe avere notevoli ripercussioni anche a distanza di tempo sulla salute dei cittadini.

il testo completo dell’interrogazione parlamentare sull’incendio a Marcianise ^

Una Risposta to “CRISI DIOSSINA NEL CASERTANO 2”

  1. Minimoimpatto said

    E’ inutile interrogare chi fa il sordo per non sentire! Della Seta va apprezzato per l’intento, ricordando però che le responsabilità di molte situazioni disastrose le ha anche la sua parte politica!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: