AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

Archive for the ‘Fotoambienti’ Category

È TUTTO MARCIO CHE COLA

Posted by ambienti su giugno 14, 2007

 

 

Come insegna Shakespeare, quando c’è del marcio è probabile che la storia finisca molto male. Ma c’è chi non ha letto Shakespeare e nemmeno qualche facile formuletta chimica o qualche elementare norma dei codici. A Caserta il marcio si è anche provato a nasconderlo sotto plastica formando una deliziosa collinetta, già nota a chi ultimamente ha fatto scampagnate dalle parti de lo Uttaro e ai frequentatori di questo blog.
La collinetta – definita scherzosamente “panettone” o “casatiello” – non vuole stare quieta. Seguendo gli inesorabili principi della chimica continua a marcire e ad espellere sostanze che sono decine di volte più tossiche dei liquidi di fogna. Nessuno osa pensare a quello che accadrà se mai si proverà a smontarla, oppure, a lungo andare, se la si lascerà lì così com’è. È un orrore cieco e imprevedibile.
Non siamo riusciti a trovare notizia di precedenti. A quanto abbiamo potuto finora accertare, nessuno nel settore dei rifiuti “legali” era mai stato così sconsiderato da creare una simile montagna di fetenzia e da coprirla poi di plastica lasciandola a cuocere sotto il sole a tempo indeterminato. Per questa collinetta Caserta potrebbe entrare nel Guinness dei primati.

 

 

 

 

 

In molte parti del mondo civile basterebbe uno schifo così a decretare la crisi di consigli comunali, provinciali, regionali. Ma qui siamo a lo Uttaro, di fronte a dove il supercommissario governativo Guido Bertolaso, complici il presidente della Provincia Sandro De Franciscis e il sindaco del capoluogo Nicodemo Petteruti, ha fatto riaprire una micidiale discarica → gia in passato dichiarata oltre ogni norma e ad alto rischio, solo da bonificare e da mettere in sicurezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma con il “panettone” io che c’entro? Potrebbero chiedere il sindaco Petteruti o il presidente De Franciscis. C’entrano, c’entrano. Dopo aver chiarito che, in verità, loro il panettone l’hanno ereditato da un’amministrazione precedente, d’insegne politiche opposte alle loro, bisogna osservare che molti cittadini, illusi di poter vivere una dimensione più civile, li hanno votati anche perché ponessero rimedio a scempi come questo.
E invece è stata avviata la moltiplicazione dei panettoni e, soprattutto, abbiamo già un superpanettone che si chiama discarica lo Uttaro e che ha ripreso a cuocere sopra e sotto terra facendo scorrere i suoi sughi tossici chissà fino a quando, chissà fino a dove.

 

 

 

 

Segui la pecora →

Posted in Fotoambienti, Report | 7 Comments »

DIOSSINA PARTY?

Posted by ambienti su giugno 12, 2007

autocomb01 Cosa brucia da mesi? Chi ha messo lì quella robaccia? Ha tutta l’aria, avvelenata, di una piccola discarica abusiva. E’ una collinetta adiacente alla discesa dell’asse viario Capua/Maddaloni, dove c’è il raccordo con la Maddaloni/Caserta sud. Molti la vedono e rivedono passando di lì. Ed è a breve distanza da lo Uttaro. Possiamo considerarla un’altra attrazione della Disneyland della catastrofe ambientale in territorio casertano.

 Qualcuno sa spiegarci esattamente che cos’è e perché nessun ente preposto interviene? E’ un altro territorio proibito?

Chi ci darà notizie vincerà un invito a una specialissima gita agrituristica organizzata dalla Provincia di Caserta. Della quale daremo annuncio tra breve.

La segnalazione è del nostro commentatore Kreo

Posted in Fotoambienti, Report | 3 Comments »

DALLA DISNEYLAND DELLA CATASTROFE AMBIENTALE – FOTO

Posted by ambienti su giugno 9, 2007

DALLA DISNEYLAND DELLA CATASTROFE AMBIENTALE – testo ^

070609aa.jpg Il corteo attraversa San Nicola La Strada.

070609b.jpg A lo Uttaro non si va. La polizia protegge la discarica. E se provasse a proteggere dalla discarica i cittadini che abitano nei dintorni ? Notate le mascherine bianche? Servono a sentire meno puzza. Ormai da queste parti tutti sono attrezzati.

uttaro-070609c.jpg Per la polizia la manifestazione finisce qui.

070609d.jpg I cittadini restano a discutere. Fermano noi e i veleni no? Dal furgone intervengono oratori. Per ricordare quante tossine respiriamo e mangiamo in zona, quante denunce abbiamo fatto. Aspettiamo ancora che qualche autorità se ne occupi seriamente.

070609e.jpg Ma questi poliziotti lo vogliono capire che siamo gente pacifica? Alziamo tutti le mani.

070609f.jpg Ecco, hanno capito, si sono tutti tolti i caschi. Meglio così, col caldo che c’è.  E allora chi è che non ha capito?

Posted in Fotoambienti, Report | 20 Comments »

FACCIAMO ANCHE LA PUBBLICITA’

Posted by ambienti su giugno 6, 2007

UNA FAMOSA MARGARINA → 

valle.jpg

Posted in Fotoambienti, Report | Leave a Comment »

L’ECCEZIONE VIRTUOSA

Posted by ambienti su giugno 4, 2007

Il titolo del post ce l’ha gentilmente fornito una giornalista ^ che già aveva avuto occasione di definire l’area casertana “un’oasi” per il problema dei rifiuti. Stiamo ancora consultando i dizionari sul sostantivo “oasi” e sull’aggettivo “virtuoso”. Per i due termini non riusciamo a trovare definizioni che li facciano sembrare adatti alla catastrofe de Lo Uttaro di Caserta. Alla Grande Puzza che opprime interi quartieri della città e di paesi vicini. Alle manifestazioni allergiche e ai disturbi vari di cui soffrono già molti cittadini che vivono a due o a quattro passi dalla discarica. Ai pericoli delle malattie gravi che – lo dice l’OMS – si moltiplicheranno nella zona. Intorno a una discarica che non potrebbe stare così vicina alle case e nella quale, per giunta, molte cose non funzionano secondo le norme che nell’impianto comunque andrebbero rispettate. Se riusciremo a risolvere la complessa questione linguistica ve lo faremo sapere.

Panettone o casatiello? 

Intanto mostriamo la collinetta che sta a marcire sotto plastica di fronte alla discarica. C’è chi affettuosamente la chiama “panettone”, c’è chi la chiama “casatiello”. E’ l’immondo ricordo e omaggio di una notte bianca napoletana. Ogni tanto un furgoncino spruzza qualcosina intorno. Sarà naftalina per salvare il nostro corredo di monnezza dalle tarme? Quest’escrescenza malefica è anch’essa al di fuori di ogni norma. Semplicemente non dovrebbe esistere e il luogo dovrebbe essere bonificato.

070601b.jpg

Di fronte, nel recinto de Lo Uttaro, dove dovrebbero trovarsi solo rifiuti “trattati”, continua ad arrivare putrescente “tritovagliato” a bordo di enormi TIR di provenienza incerta. Però, come si può vedere nell’immagine, l’ospitale Uttaro non disdegna di accogliere anche camioncini con carichi provenienti direttamente dai cassonetti o dalle strade.
 070601c.jpg

Eccolo uno dei grandi camion carichi in arrivo. Come tanti altri è un modello spider, con la capote alzata. Non è proibito? I rifiuti non dovrebbero viaggiare sigillati? Ma forse con il caldo è meglio far prendere un po’ d’aria anche alla monnezza. E spargerne un po’ in giro durante il tragitto, in modo da distribuire equamente alla popolazione puzza e infezioni.

070601D

Sembra quello di prima, ma notate le sigle. Eccone un altro che dà aria alla monnezza.

 070601e.jpg

E un altro ancora.

070601f.jpg

Notate la macchia umida sotto il cassone? No? Allora guardiamola più da vicino.

070601g.jpg 

Cosa potrà scolare da un simile carico? Non sarà tossico percolato?

Le foto sono state scattate il pomeriggio di venerdì 1 giugno. Nelle foto si vedono anche alcuni dei numerosi testimoni.

Segui la pecora →

Posted in Fotoambienti, Report | 1 Comment »

NO A LO UTTARO ANCHE IL 2 GIUGNO – FOTO

Posted by ambienti su giugno 2, 2007

070602a.jpg



070602b.jpg

Posted in Fotoambienti, Report | Leave a Comment »