AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

Comunicato Comitato Emergenza Rifiuti 04/02/2008

Comitato Emergenza Rifiuti – Comunicato Stampa del 05-02-2008
Non è piaciuto al Comitato Emergenza Rifiuti lo scherzo di carnevale che l’amministrazione Comunale di San Nicola la strada ha voluto riservare a tutti i cittadini durante il consiglio comunale di ieri sera. La farsa della delibera per la realizzazione dell’isola ecologica, dalla quale non era possibile capire se il prezzo al mq per il fitto del terreno su cui dovrà sorgere la piattaforma era su base mensile o annuale (e la differenza è enorme) è la dimostrazione quanto meno di un incapacità amministrativa che non fa bene sperare per le attività che il Comune si è impegnato a mettere in campo per la soluzione della crisi rifiuti. Lascia molto sconcertati anche la decisione di aggiornare il consiglio comunale a data da definirsi invece di stabilire subito il giorno della nuova convocazione.
Tutto lascia pensare a tempi lunghi per l’approvazione di questo primo passo verso la realizzazione di quel sistema di raccolta differenziata, con incentivi per i cittadini virtuosi, che il Comitato sta sollecitando da tempo all’amministrazione. Né altri impegni ha assunto l’amministrazione rispetto alle richieste avanzate dal Comitato in una lettera indirizzata al Sindaco ma anche a tutto il consiglio comunale. Con tale documento il Comitato, tra le altre cose, ha sollecitato ancora una volta il Sindaco a chiedere con forza al Commissario l’autorizzazione a sversare fuori regione, come ha già fatto il Comune di Caserta, a chiedere al Presidente della Provincia il fantomatico Piano di gestione dei rifiuti che aspettiamo da ben 14 mesi, a richiedere al Commissario il finanziamento e la realizzazione di un impianto di compostaggio della frazione umida e ad avviare in tempi strettissimi la raccolta differenziata porta a porta.
La soluzione della crisi rifiuti, con la rimozione delle milletrecento tonnellate giacenti in strada, è ancora lontana da venire se, come ha confermato il Sindaco, nemmeno oggi il Commissariato autorizzerà lo sversamento nel sito di Ferrandella, sul quale il Comitato ha già espresso le proprie perplessità circa l’idoneità ad accogliere le migliaia di tonnellate di rifiuti previste.
Unico dato positivo della serata è l’annuncio da parte del Sindaco dell’avvio, per lunedì prossimo, di un sistema provvisorio di raccolta differenziata a mezzo di cassoni scarrabili da posizionarsi in due aree della città (all’interno dello Stadio Comunale della zona ex Saint Gobain e nel campo di calcio della zona Parchi) in cui i cittadini potranno conferire le frazioni differenziate dei rifiuti (carta, cartone, plastica, vetro e metalli) compresa quella frazione umida che rappresenta la vera responsabile dell’emergenza igienico-sanitaria che sta interessando la città da ormai oltre 50 giorni.
È già da tempo che il Comitato chiedeva all’amministrazione di favorire la riduzione della produzione giornaliera di rifiuti a mezzo di tale soluzione provvisoria in attesa della revisione della capitolato con la ditta Jacta-Jacorossi per indirizzarsi verso un serio sistema di raccolta differenziata porta a porta. Preoccupano però il Comitato le parole del Sindaco che, di fornite all’evidente fallimento del sistema di raccolta con cassonetto stradale avviato già nel 2006, si dice ancora perplesso sulla necessità di adottare una raccolta porta a porta. In ogni caso il Comitato invita i cittadini di San Nicola la Strada a contribuire a risollevare la città dalla situazione drammatica in cui si trova provvedendo sin da subito a differenziare i rifiuti in casa e a conferirli da lunedì prossimo dalle ore 6.00 alle ore 15.00 presso le piattaforme individuate.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: