AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

ECOBALLE A CASAGIOVE

Il Mattino 20/06/2008

Le ecoballe a Casagiove, Il sindaco: faremo barricate
di Giusi Caporaso

È stato convocato con urgenza per questo pomeriggio, alle 18, il consiglio comunale di Casagiove: unico punto all’ordine del giorno è l’ordinanza del Consiglio dei Ministri del 6 giugno scorso e notificata al comune di Casagiove, con la quale si dispone, previo sopralluogo dell’Arpac e dell’Asl, l’immediato accesso all’area sita presso l’ex cava di calcare Silmac, al fine di utilizzare il terreno quale sito di stoccaggio delle ecoballe prodotte dai Cdr. L’area individuata sarebbe stata destinata alla costruzione di un parco a tema che avrebbe riqualificato la zona oramai depauperata. «Allo stato non è possibile stabilire il quantitativo di ecoballe che potrebbe essere collocato nella cava, estesa circa 2 ettari (20 mila metri quadrati, ndr), qualora si dovesse addivenire a una tale soluzione, in quanto la stessa ordinanza del consiglio dei ministri è generica e dispone un sopralluogo della cava da parte dell’Arpac – ha dichiarato il Sindaco di Casagiove, Vincenzo Melone – la fase procedimentale, per quanto urgente, è fortunatamente soltanto agli inizi. Tenteremo di fare il possibile per evitare che tale zona venga destinata a sito di stoccaggio, in quanto abbiamo tutti gli elementi per dimostrare che il sito individuato dal consiglio dei ministri non è idoneo a tale fine. Ho convocato urgentemente il consiglio comunale proprio per discuterne con le rappresentanze dei cittadini e individuare tutte le potenziali soluzioni. Non escludo, infatti, che si possano adire anche le vie legali».

Annunci
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: