AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

RIFIUTI, DENUNCIATO IL COMUNE DI TEANO – 10/05/2009

Il Mattino-Caserta 10/05/2009

Rifiuti speciali, denunciato il Comune
di Elio Zanni

Il Comune di Teano denunciato dai carabinieri di Savignano Irpino, nell’Avellinese, per smaltimento irregolare di rifiuti speciali. La notifica è scattata in seguito alla constatazione, da parte dei tecnici della discarica convenzionata, che nel container proveniente dalla città sidicina, oltre agli attesi rifiuti indifferenziati non diversamente smaltibili, vi erano delle lastre di amianto. Pezzi di varia dimensione utilizzati in edilizia, nel recente passato, per la realizzazione di coperture. Rifiuti speciali che, in nessun caso, a garanzia della sicurezza dei lavoratori impegnati nello svuotamento dei cassoni, avrebbero dovuto essere presenti in quel contenitore da trenta metri cubi. La notizia di quanto accaduto a Savignano ha creato sconcerto e imbarazzo nel sindaco Raffaele Picierno e nei titolari degli uffici competenti. Infatti, proprio per evitare brutte sorprese, e su specifica richiesta, quei contenitori erano stati preventivamente ispezionati dell’Agenzia regionale protezione ambiente Campania. L’operazione si chiama in gergo «caratterizzazione», al termine della quale gli esperti Arpac hanno rilasciato apposita attestazione di idoneità. Dunque, per gli amministratori pubblici il documento è la certificazione della buona fede di tutta la filiera dei responsabili rispetto a quanto accaduto. Sul fatto si formulano varie ipotesi, come quella di un possibile sabotaggio del contenitore quando ancora giaceva a Teano, in zona Santa Croce, tra almeno altri sei identici cassoni. Ma, lo scheletro nell’armadio potrebbe essere anche parte dell’«eredità» lasciata al territorio dalla vecchia e disciolta gestione consortile targata Eco 4. Sono attese nuove indagini.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: