AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

COMUNICATO COMER 01/02/08

ComER – Comitato Emergenza Rifiuti
Comunicato Stampa 01/02/08

Il dramma rifiuti a San Nicola si trascina ormai da oltre 40 giorni. Milleduecento tonnellate di rifiuti in strada. Venticinque tonnellate in più ogni giorno. I numeri dell’emergenza ambientale e sanitaria sono spaventosi. E all’orizzonte non ci sono soluzioni per lo sversamento dei rifiuti giacenti in strada. La sola indicazione che proviene dal Commissario De Gennaro è quella di consentire al Comune di San Nicola la Strada, entro la fine della prossima settimana lo sversamento di appena 25 tonnellate al giorno (giusto quello che viene prodotto quotidianamente) nell’assolutamente inidoneo sito di stoccaggio di Santa Maria la Fossa, in località Ferrandelle.
A proposito di tale sito bisogna ricordare infatti che sul territorio del comune di Santa Maria La Fossa insistono già, in località Parco Saurino e in località Pozzo Bianco, due megadiscariche, un sito di stoccaggio di rifiuti imballati, e nella stessa zona, ad appena 400 mt. dal confine comunale la discarica Maruzzella del comune di San Tammaro, per cui fin dal 1996 quella comunità ha contribuito e contribuisce significativamente a fronteggiare l’emergenza rifiuti in Campania. Le alternative, praticabili anche in tempi stretti (circa 40-60 giorni) ci sarebbero e sono ad esempio quelle indicate dal Prof. De Medici, Ordinario di Geologia presso l’Università Federico II di Napoli, al Commissario Bertolaso già nel febbraio 2007.
Fino ad oggi, dunque, nulla dei provvedimenti indicati dal Sindaco e dalla giunta di San Nicola si sono ancora realizzati. Continui e ripetuti sono i solleciti da parte del Comitato Emergenza Rifiuti, durante i vari incontri avvenuti negli ultimi giorni, non abbiamo ancora imboccato la strada per la riduzione dei rifiuti da smaltire. Raccolta differenziata e riciclaggio. L’unica alternativa percorribile per tentare di arginare il proliferare del “sacchetto selvaggio”. Il Comitato è estremamente preoccupato per le conseguenze sanitarie di questa situazione. Con l’innalzamento delle temperature la prospettiva di un’epidemia è sempre più concreta. Ed è per questo che continua a sollecitare l’Amministrazione Comunale su tre punti fondamentali:
estensione rapida del sistema di raccolta porta a porta a tutta la superficie comunale con la conseguente eliminazione di tutti i cassonetti stradali per la raccolta dei rifiuti (in tal senso l’ordinanza sindacale dovrebbe prevedere, una volta andato a regime il servizio, il divieto di abbandono di rifiuti in luogo pubblico e l’utilizzo dei vigili urbani con funzioni di controllo e di sanzionamento;
nel frattempo, predisposizione di un temporaneo servizio di raccolta dei rifiuti differenziati a mezzo di cassoni scarrabili da posizionarsi in più aree della città opportunamente vigilate e recintate. Il Comitato ha proposto la realizzazione di queste isole ecologiche temporanee nello spazio retrostante la chiesa di Santa Maria la pietà della Rotonda, nella zona del campo sportivo e in un altro sito nei pressi di Via Grotta.
approvazione nel prossimo consiglio comunale e realizzazione in tempi stretti dell’Isola Ecologica presso la quale i cittadini potranno conferire i rifiuti e, attraverso un sistema premiante potranno usufruire delle riduzioni della Tariffa sui rifiuti a vantaggio di chi ricicla.
Il Sindaco Pascariello ha informato il Comitato, nell’incontro di mercoledì, che la revisione del capitolato con la Jacta- Jacorossi, la ditta che è incaricata del servizio di raccolta in città, si potrebbe chiudere entro una decina di giorni e che la raccolta a mezzo dei cassoni scarrabili, seguendo le modalità indicate dal Comitato, dovrebbe iniziare entro lunedì 11 febbraio. Altra data importante è invece lunedì prossimo 4 febbraio giorno in cui è fissato il consiglio Comunale per l’approvazione della delibera sull’Isola ecologica.
Il Comitato sollecita ancora una volta l’Amministrazione Comunale, e in particolare il Sindaco, in qualità di massima autorità sanitaria del Comune, a concretizzare urgentemente gli impegni assunti al fine di ripristinare subito le condizioni minime di tutela della salute della popolazione e rispetto dell’ambiente. Per questo motivo invita i cittadini a presenziare in massa al Consiglio Comunale del prossimo 4 febbraio alle ore 18.00 nonché a partecipare ad un incontro pubblico informativo sulla raccolta differenziata presso il Salone Parrocchiale della Chiesa di Santa Maria della Pietà alla Rotonda per venerdì 8 febbraio 2008 alle ore 19.00.
Il portavoce del Comitato, Massimo de Gregorio

Annunci
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: