AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

DOCUMENTO PER IL CONSIGLIO del 19/02/2009

Bozza di documento dei comitati e delle associazioni dei cittadini per il Consiglio Comunale di Caserta del 19 febbraio 2009 sulla nuova emergenza rifiuti.

NON VOGLIAMO UN’ALTRA CRISI DEI RIFIUTI. VOGLIAMO ESSERE ASCOLTATI E PARTECIPARE DAVVERO ALLE SCELTE CHE RIGUARDANO LA NOSTRA VITA QUOTIDIANA NELLA NOSTRA CITTÀ. VOGLIAMO CONFRONTARCI CON AMMINISTRATORI EFFICIENTI E RESPONSABILI. NON NASCONDETEVI DIETRO UNA LENTA E DEVASTANTE BUROCRAZIA.

A Caserta ci troviamo di nuovo in emergenza per la raccolta rifiuti e la situazione minaccia di peggiorare di giorno in giorno. Siamo molto preoccupati della piega che ha assunto la “questione Saba” relativa al servizio di raccolta differenziata, ad appena un mese dal suo avvio. La situazione sembra drammatica, tenendo presente sia la controversia amministrativa-legale-giudiziaria in corso, che produrrà sicuramente strascichi non facilmente risolvibili in poco tempo, sia la cronica lentezza della macchina burocratica comunale. Lentezza dimostrata dal fatto che l’amministrazione, dopo aver terminato una lunga procedura di gara, durata circa un anno, non è riuscita in tempo, prima di stipulare il contratto di affidamento, neanche a dotarsi della necessaria certificazione antimafia per un appalto della modica somma di 59 milioni. E che dire delle omissioni e lentezze della Prefettura di Caserta, ai cui uffici non sono stati sufficienti otto mesi per documentare la regolarità amministrativa e penale di una ditta che già aveva in corso diversi appalti nella provincia e nella regione?
Non siamo disponibili a restare passivi spettatori dell’incapacità dell’amministrazione. E per questo come cittadini, comitati spontanei, associazioni ambientaliste, amministratori di condominio, dopo varie riunioni ed assemblee, abbiamo deciso che è necessaria un’iniziativa popolare per ricordare ai signori della politica che si amministra in nome e per conto dei cittadini, in modo aperto e trasparente, e non nel chiuso delle stanza del potere.
CHIEDIAMO PERTANTO AGLI ORGANI ISTITUZIONALI CITTADINI E INNANZITUTTO ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE :
La costituzione immediata di un tavolo istituzionale in cui siano presenti, assieme alla struttura politica e burocratica del Comune, anche rappresentanti delle forze sociali e civili della città, in grado di affrontare a 360 gradi l’intera problematica;
Iniziative immediate e coraggiose dell’amministrazione comunale, che scongiurino un nuovo blocco del servizio, per evitare di trovarci nella identica situazione “emergenziale” di un anno fa;
Un nuovo piano per la raccolta differenziata, che parta dall’analisi dell’attuale sistema di raccolta, correggendone errori ed imperfezioni.
Chiediamo ai cittadini tutti di intervenire per scongiurare un nuovo periodo di emergenza rifiuti.

La versione definitiva del documento è in corso di elaborazione tra associazioni e comitati di cittadini per la presentazione al Consiglio Comunale di oggi, giovedì 19 febbraio 2009. Gli interessati si mettano immediatamente in contatto con il proprio gruppo e con il coordinamento.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: