AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

PUZZA SI INTROITI NO

Comunicato stampa del Comune di Caserta sull’incontro del 24 settembre 2007 tra delegazione comunale e il commissario governativo Alessandro Pansa
EMERGENZA RIFIUTI, DELEGAZIONE COMUNALE DAL COMMISSARIO PANSA PETTERUTI: “PRETENDIAMO IL RISPETTO ASSOLUTO DEL PROTOCOLLO D’INTESA”

(24/09/2007) E’ stata ricevuta questa mattina alla Prefettura di Napoli dal Commissario Straordinario per l’Emergenza Rifiuti in Campania Alessandro Pansa, la delegazione del Comune di Caserta, con in testa il Sindaco Nicodemo Petteruti. Il nutrito gruppo di amministratori, composto dall’assessore all’Ecologia Luigi Del Rosso, dal presidente del Consiglio Comunale Biagio Esposito, dai capigruppo di maggioranza, assistiti dal direttore generale Donatella Andrisani e dal dirigente del settore Ambiente Antonio De Crescenzo, ha consegnato al prefetto Pansa un corposo documento nel quale si chiede al Commissario il rispetto del protocollo d’intesa siglato l’11 novembre 2006 tra Commissariato, Provincia di Caserta e Comune di Caserta. All’incontro erano presenti anche il Prefetto di Caserta Maria Elena Stasi ed il Sub-Commissario Delegato Francesco Provolo. Nel corso della riunione il sindaco Petteruti ha illustrato i diversi punti contenuti nel documento, sottolineando come sia giunto il momento “di comunicare all’opinione pubblica di chi sono le responsabilità di una situazione emergenziale che la città di Caserta e la sua Amministrazione comunale stanno pagando in maniera spropositata”. Per questo motivo il sindaco ha chiesto al prefetto Pansa “di fare in modo che siano rispettati tutti gli accordi contenuti nel protocollo d’intesa, perché se i patti si sottoscrivono – ha aggiunto – ma non si rispettano la fiducia dei cittadini nelle istituzioni, giustamente, viene a mancare. E noi, come Amministrazione Comunale, finora abbiamo rispettato ogni punto previsto nell’intesa. Ora tocca al Commissariato”. Sulla discarica di Lo Uttaro Petteruti ha ribadito che “il suo esercizio terminerà nei prossimi mesi quando il sito sarà saturo, perché ipotesi di ampliamento o di proroga non sono nemmeno da prendere in considerazione. Anche perché – ha detto ancora Petteruti – il Commissariato ha avuto ed ha ancora il tempo per individuare ed allestire siti alternativi”. Sulle operazioni di bonifica del vecchio sito di trasferenza, il cosiddetto “panettone”, il primo cittadino ha chiesto che “siano drasticamente accelerati i tempi di sgombero dei rifiuti, operazione necessaria che sta, però, causando un odore nauseabondo che incide fortemente sulla vivibilità della città”. Un disagio che per il sindaco “deve essere assolutamente ridotto con l’ausilio di tutti i provvedimenti ed i mezzi tecnologici necessari”. Petteruti ha infine evidenziato il mancato introito delle quote di ristoro previste dal protocollo per aver ospitato la discarica sul territorio comunale: “Si tratta di alcuni milioni di euro che un Comune in gravi difficoltà economiche come il nostro deve poter riscuotere, anche per far fronte ai costi causati dalla stessa emergenza rifiuti che non possono certo pesare sulle spalle dei cittadini”. Il Commissario Pansa non ha potuto che constatare la correttezza e la valenza delle istanze esposte dal sindaco di Caserta e impegnandosi a valutare le richieste della delegazione cittadina e ad assumere i provvedimenti del caso nel più breve tempo possibile, riconoscendo i gravi ritardi e le carenze operative del Commissariato, rispetto a quanto concordato con il protocollo d’intesa sottoscritto.
Il Sindaco Petteruti ha concluso che “d’ora in poi l’attenzione dell’Amministrazione su questa vicenda sarà ancora più vigile nel pretendere il rispetto puntuale e immediato di tutte le clausole previste nel protocollo che ha portato all’apertura di Lo Uttaro”.
Caserta, 24 settembre 2007
L’Ufficio Stampa

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: