AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

UN CONSIGLIO PER L’EMERGENZA

Posted by ambienti su febbraio 19, 2009

OGGI A CASERTA CONSIGLIO COMUNALE STRAORDINARIO,
ALLE 16.30, EMERGENZA RIFIUTI ALL’ORDINE DEL GIORNO.
LO HA ANNUNCIATO IERI IL SINDACO PETTERUTI.
ASSOCIAZIONI E COMITATI PREPARANO UN DOCUMENTO
E INVITANO I CITTADINI ALLA PARTECIPAZIONE

A sorpresa ieri sera, mercoledì 18, è arrivato anche il sindaco Nicodemo Petteruti nella parrocchia di Maria SS. del Carmine e San Giovanni Bosco, a Falciano, dove si svolgeva una delle assemblee di cittadini convocate in questi giorni nei quartieri di Caserta per decidere il da farsi di fronte alla nuova, e apparentemente ineluttabile, crisi della raccolta rifiuti in città.
Con il sindaco c’erano il presidente del consiglio comunale e un capogruppo di maggioranza. Hanno tentato una difesa d’ufficio del comportamento tenuto dal Comune a proposito della Ecologia Saba, la ditta alla quale è stato affidato il servizio raccolta e che è stata poi colpita da un’interdittiva antimafia dalla Prefettura di Napoli. Una vicenda ancora inspiegabile per i cittadini, che non riescono a capire come il Comune abbia trascurato di fare chiarezza tempestivamente su un requisito così importante per la scelta di una ditta a cui affidare un servizio pubblico e un appalto di 59 milioni di euro. Considerando anche che sono passati oltre 6 mesi dall’assegnazione dell’appalto.
Nella riunione a Falciano il sindaco non ha convinto nessuno. E ha pensato bene di andarsene prima di ogni discussione con i cittadini. Però ha dato a tutti appuntamento per oggi in Consiglio Comunale, in riunione straordinaria alle 16.30, all’ordine del giorno il punto “Emergenza rifiuti”, relatore il sindaco ^.
L’incontro a Falciano è andato avanti per circa un’ora e mezza, con i presenti ormai convinti dell’impotenza dell’attuale amministrazione.
È intervenuto anche un sindacalista CISL che ha riferito del’incontro avvenuto in mattinata tra sindaco. prefettura e sindacati sul problema del pagamento degli stipendi agli operai Saba, e ha concluso descrivendo uno stato di assoluta confusione che regna in questo momento ai piani alti (sigh!) delle nostre istituzioni cittadine. Alla fine si è deciso di stilare un documento di analisi e di richieste d’impegno da presentare domani in Consiglio Comunale. Il documento verrà firmato dalle associazioni e dai comitati civici presenti oltre che da quelli che vorranno e riusciranno (visti i tempi brevi) ad aderire entro oggi.
La prima richiesta è per un tavolo istituzionale in cui finalmente sia possibile ai cittadini capire tutti i retroscena della crisi ed esprimere il loro punto di vista sulla necessità di un’immediata soluzione pratica della crisi stessa. Non possiamo rischiare di restare travolti dai rifiuti a causa dei tempi della burocrazia. Se ci sono situazioni da chiarire, nodi da sciogliere, decisioni da prendere, si faccia in fretta. E ognuno si assuma sul serio le proprie responsabilità.

È stata approntata una bozza di documento dei comitati e delle associazioni dei cittadini per il Consiglio Comunale di Caserta del 19 febbraio 2009. La versione definitiva è in corso di elaborazione. Gli interessati si mettano immediatamente in contatto con il proprio gruppo e con il coordinamento.
I cittadini tutti sono invitati a partecipare alle iniziative per scongiurare un nuovo periodo di emergenza rifiuti.

clicca qui per leggere tutto il testo preliminare del documento^

Adesioni e opinioni si possono anche lasciare qui nel blog in commento a questo post. Visti i tempi stretti è possibile che per il documento di oggi il coordinamento non riesca a tenere conto di tutte le posizioni espresse per questa via. Ogni contributo verrà comunque tenuto presente per gli sviluppi nei prossimi giorni e sarà significativo per una partecipazione dei cittadini che auspichiamo la più ampia possibile.

Annunci

Una Risposta to “UN CONSIGLIO PER L’EMERGENZA”

  1. Makek said

    Spero che in Consiglio Comunale qualche rappresentante dei cittadini o dei comitati possa intervenire e parlare. Spero soprattutto che quello che si riuscirà a dire venga ascoltato. Finora non è stato così. Non vorrei dovermi “mangiare il fegato” nel sentire scuse e bugie dalla Maggioranza, chiacchiere a vuoto dall’Opposizione e sproloqui arroganti dal Sindaco. Comunque ci sarò.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: