AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale

ALLARME E DENUNCIA DEI MEDICI PER L’AMBIENTE

Posted by ambienti su gennaio 28, 2008

vai a Medici per l'AmbienteSarebbe colpevolmente sottovalutata la gravità dell’attuale situazione sanitaria in Campania derivante dalla crisi dei rifiuti. Lo afferma lanciando un forte allarme un comunicato dell’Associazione Medici per l’Ambiente di Napoli e Caserta, affiliatata all’Ordine dei Medici e sezione Italiana dell’ISDE internazionale (International Society of Doctors for the Envinronment).
I Medici per l’Ambiente ^ invocano adeguati interventi rivolgendo una specifica richiesta alle prefetture di Napoli e Caserta e ai sindaci delle due città perché emettano un’ordinanza urgente con le necessarie disposizioni. Al contempo diffidano tutte le autorità competenti perché attuino quanto già previsto dalla legge.

L’immediato intervento sanitario è invocato «per gran parte delle popolazioni di città con più di 20 mila abitanti della provincia di Caserta e Napoli, coinvolte senza possibilità di iniziative positive e lasciate già da 30 giorni in balia di in un disastro ecologico che non ha precedenti».
Scrivono ancora i medici:
«Gran parte delle amministrazioni locali di moltissimi comuni e le AASSLL spesso hanno omesso ogni più elementare e costruttivo intervento di prevenzione precipitando in una responsabilità sanitaria e penale di una gravità incommensurabile.
Il percolato in quantità sempre maggiore ad ogni angolo di strada e ai bordi di ogni condominio sta già causando le prime patologie e la insignificante rimozione non è seguita da alcuna iniziativa e informazione pubblica che coinvolga la comunità come la legislazione prevede.
Essendo riscontrata e documentata tale omissione, è necessario che si imponga immediatamente il divieto assoluto di sversamento di ogni prodotto chimico in forma liquida e di ogni tipo di farmaco o prodotto contenente metalli.
Per quanto riguarda i residui organici (umido) dovrà essere obbligatoria sia per gli esercizi pubblici che per i privati cittadini (soprattutto per i condomini) la separazione completa da ogni altro rifiuto solido urbano.
La derattizzazione e la disinfezione devono essere fatte adeguatamente
E deve essere perseguito penalmente ogni incendio di rifiuto.
Si diffidano le autorità competenti ad ottemperare alle misure igieniche ambientali previste dalla legge».
Il comunicato è partito dalla sezione di Caserta dell’Associazione, sezione di cui è presidente il dottor Gaetano Rivezzi, ed è firmato dal Comitato Direttivo casertano, ma contiene anche l’intestazione della sede nazionale ISDE di Arezzo.
È prevedibile che la denuncia dei Medici per l’Ambiente scateni oggi molte reazioni. Il nuovo commissario per i rifiuti Gianni De Gennaro ha detto e ripetuto negli ultimi giorni che la sua principale preoccupazione è la tutela della salute della popolazione. Però a leggere il comunicato sembra che qualcuno questa preoccupazione non la stia condividendo operosamente come sarebbe indispensabile. La stampa vede un po’ ripulito il centro di Napoli e – quasi come al solito – mette in secondo piano il disastro. La diagnosi dei Medici per l’Ambiente dice che la sottovalutazione da parte degli organi preposti potrà essere causa di un disastro ancora più grande. Come peraltro è avvenuto nel corso dei 14 anni della cosiddetta “emergenza rifiuti”.

Una Risposta to “ALLARME E DENUNCIA DEI MEDICI PER L’AMBIENTE”

  1. antonio said

    Altro che 30 giorni, sotto casa mia non si ritirano i rifiuti da 45 giorni, c’e’ una puzza che ti soffoca il respiro e ti costringe a tapparti in casa. Ho vergogna di invitare amici a far loro vedere in che porcile abito. Nonostante questa situazione, veramente non piu’ tollerabile, sabato mattina eravamo appena una cinquantna di cittadini a protestare, nemmeno tanto convintamente, sotto il comune di San Nicola. Che devo dire? Ci meritiamo questo ed altro, per la nostra inermità ci meritiamo i siti stoccaggio, i panettoni, ex UCAR, la trasferenza Lo Uttaro 1 e fra poco Lo Uttaro 2 Lo uttaro 3 ecc.ecc..
    Antonio Rossi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: